‘Angeli e Demoni’, il pm ha chiesto 21 rinvii a giudizio

municipio Bibbiano con polizia

‘Angeli e Demoni’, per i presunti illeciti sulle adozioni in Val d’Enza, nel Reggiano, il pubblico ministero Valentina Salvi ha chiesto giovedì il rinvio a giudizio per 21 delle persone coinvolte.
Nel caso di Nadia Campani, funzionaria dell’Unione dei Comuni, è stato chiesto un verdetto di assoluzione, perché ‘il fatto non sussiste’.
Sono più o meno un centinaio i capi di imputazione contestati agli indagati. Stando alle indagini degli investigatori i bambini sarebbero stati allontanati dai genitori naturali con relazioni dei servizi sociali artefatte.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu