Reggio. Diocesi in lutto per la morte di don Battista Munari

don_munari

È morto improvvisamente nel pomeriggio di giovedì 27 maggio don Battista Munari. Il sacerdote era ricoverato da due anni presso la Casa del clero “San Giuseppe” di Montecchio Emilia.
Era nato a San Valentino il 2 marzo 1936 e aveva ricevuto l’ordinazione presbiterale il 29 giugno 1960.

La sua prima destinazione, una volta sacerdote, era stata quello di vicario cooperatore a Santo Stefano (1960-1961), quindi ad Arceto (1961-1962). Dal 1962 al 1976 don Battista fu cappellano agli Orfanotrofi. Nel 1975 ricevette due nomine diocesane: delegato vescovile per l’erigenda parrocchia di Baragalla a Reggio Emilia (1975-1976) e presidente del Comitato Anno Santo 1975. L’anno successivo don Munari venne nominato parroco a San Quirino di Correggio, incarico che ricoprì fino al 1983. Ancora, il sacerdote nel 1988 diventò vicedirettore del Centro Sociale “Papa Giovanni XXIII”. Nel 2002-2003 don Battista fu inviato come collaboratore pastorale nelle parrocchie di Monchio delle Olle, Pianzo, Selvapiana e Roncaglio, per poi ricevere una nuova nomina, nel 2003, a parroco di San Savino di Castelnovo Sotto, comunità oggi inserita nell’unità pastorale “San Francesco d’Assisi”. A San Savino don Battista ha svolto il suo ministero presbiterale fino a quando, per motivi di salute, ha dovuto ritirarsi presso la Casa del clero.

Le informazioni relative alle esequie verranno comunicate nella giornata di venerdì 28 maggio.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu