Conte non esclude più un lockdown

Giuseppe Conte mascherina

“Continua questa curva che sta lentamente ma progressivamente crescendo, è la ragione per cui abbiamo adottato misure restrittive: non ci ha fatto per niente piacere ma dobbiamo adesso rispettare queste regole più restrittive. Oggi c’è il nuovo innalzamento ma c’è anche un record di tamponi. E’ chiaro che è una situazione che non può non preoccuparci e non spingerci a rispettare tutte le regole”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in un punto stampa mercoledì a Capri.

Un nuovo lockdown a Natale? “Io non faccio previsioni per Natale, io faccio previsioni delle misure più idonee, adeguate e sostenibili per prevenire un lockdown, però dipenderà molto dal comportamento di tutta la comunità nazionale, questa è una partita in cui vinciamo o perdiamo tutti“, dice il presidente del Consiglio parlando a Capri, dove aggiunge: “Non potete pensare che ci sia il governo che risolve il problema, è la comunità italiana che ha affrontato una prova difficilissima e ne siamo usciti vincitori. Ora affronteremo questa nuova ondata con grande senso di responsabilità, smettiamola di far polemiche e discorsi astratti, dobbiamo essere concreti”.

 

 



C'è 1 Commento

Partecipa anche tu
  1. Paolo

    A proposito di polemiche e discorsi astratti sarebbe bene che Conte o chi per lui chiarisca come mai la Cina con il suo miliardo e mezzo di abitanti faccia la media di 20 contagi al giorno , magari non con una riflessione astratta sull’efficacia dei metodi antidemocratici nel contrasto delle epidemie, panzanata mediatica utilizzata per spiegare l’inspiegabile.
    Tutti a parlare delle stupidaggini di Trump, ma mai una voce fuori dal coro , a parte la sua, sulla cina. Continuando così le chiacchiere non proprio edificanti su oms e strutture parallele diventano molto più credibili.


Invia un nuovo commento