Reggio. Film Ferrari in Consiglio comunale: “Bene le riprese, ma perché non devono pagare?”

patrick_ferrari_film

“Se tutti possono valutare positivamente l’arrivo di produzioni cinematografiche importanti sul nostro territorio – sostengono i consiglieri comunali Fabrizio Aguzzoli e Dario De Lucia di Coalizione Civica, insieme alla 5 stelle Paola Soragni – è anche vero che non si capisce il perché queste produzioni milionarie non possono pagare al Comune le spese di occupazione suolo pubblico, transito mezzi e altro, anche perché non sono così elevate”.

L’amministrazione comunale, lo scorso 29 luglio, ha siglato un’apposita convenzione non votata in consiglio comunale per assicurare “supporto logistico” alle riprese accordando anche in maniera gratuita la concessione degli spazi comunali e l’occupazione di suolo pubblico per il film su Enzo Ferrari della produzione cinematografica internazionale.

Il Comune motiva la decisione di non far pagare i 7.831,40 euro al film “in considerazione del fatto che si tratta di una produzione cinematografica di interesse pubblico e che pertanto, rappresenta un’opportunità di promozione culturale, della città e del suo territorio coerente con gli obiettivi delle politiche di sviluppo locale”.

Di diverso indirizzo sono stati i comuni che hanno ospitato le riprese vicino a noi che invece hanno fatto sostenere i costi alla produzione americana. Se tutti possono valutare positivamente l’arrivo di produzioni cinematografiche importanti sul nostro territorio è anche vero che non si capisce il perché queste produzioni milionarie non posso pagare al Comune le spese di occupazione suolo pubblico, transito mezzi e altro anche perché queste non sono così elevate. Viceversa questi costi sono richiesti a qualsiasi altra attività di natura economica, anche culturale, che si voglia svolgere a Reggio Emilia.
I consiglieri di Coalizione Civica e M5s chiedono anche di “valutare, invece, di abbonare i costi alle produzioni cinematografiche emergenti e indipendenti, sentita anche l’Emilia-Romagna Film Commission”.

C’è infine la questione che molti reggiani ci hanno sollevato, ovvero se hanno pagato per un mese il parcheggio in centro storico con le riprese del film non hanno potuto usufruirne e hanno subito disagi, sarebbe corretto dare a questi cittadini un mese di parcheggio in più o un rimborso.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu