Turismo, l’Emilia-Romagna da scoprire in bici

ciclovento

L’Emilia-Romagna da scoprire lentamente, in bicicletta: a proporre e raccontare gli itinerari tra storia, fede, arte e tradizione, è il nuovo volume delle Guide di Repubblica, in edicola.La Guida di Repubblica ai Sapori e ai Piaceri dell’Emilia-Romagna in Bicicletta parte delle indicazioni di Davide Cassani, ct della nazionale italiana ciclismo, e del musicista Massimo Zamboni, che raccontano i loro ricordi, il loro rapporto col territorio e svelano i luoghi del cuore.

Accanto a loro anche Cristina D’Avena, Nina Zilli, Patrizio Roversi e Cino Ricci, Fiordaliso e Maurizio Ferrini. Oltre ai percorsi da poter fare – da quelli Eurovelo alle ciclabili cittadini – i lettori potranno trovare suggerimenti per ristoranti, osterie, produttori, botteghe.

“Bici è bello, è divertente, è sano, è naturale, è contemplativo. Con la bici si può andare al lavoro, si può andare a fare la spesa, si può scoprire un museo, un castello, una chiesa, si può andare in trattoria, si può viaggiare – scrive il direttore delle Guide di Repubblica Giuseppe Cerasa nell’introduzione al volume – Ci sono in Italia regioni in cui tutto ciò era già nel Dna dei cittadini, una modalità quasi consueta. E tra queste regioni l’Emilia-Romagna è in testa alla classifica”.

“Quello tra l’Emilia-Romagna e la bicicletta è un rapporto strettissimo – scrive nell’introduzione il presidente emiliano-romagnolo Stefano Bonaccini – Le due ruote rappresentano molto per questa regione: sport, competizione e passione, il presente e la quotidianità, ma anche un nuovo futuro, più sostenibile e a misura d’uomo, da costruire con investimenti e progetti concreti. Insomma, crediamo nelle biciclette come uno dei motori dell’Emilia-Romagna che verrà”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu