Tra proroghe e modifiche ai bandi regionali una boccata d’ossigeno per i progetti culturali dell’Emilia-Romagna

Ermal Meta Gnu Quartet – Teatro Valli Reggio Emilia

La Regione Emilia-Romagna prosegue – come già preannunciato – il suo impegno a fianco delle realtà culturali del territorio, che si sono trovate in grave difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria Coronavirus: le misure varate dal governo per combattere l’epidemia, infatti, hanno disposto fin dall’inizio del mese di marzo la chiusura dei luoghi della cultura, impedendo di conseguenza il normale svolgimento delle attività e mettendo di fatto in ginocchio il settore.

La sospensione forzata delle attività ha causato l’annullamento di molte programmazioni in corso, innumerevoli rinvii e slittamenti e modifiche ai progetti assegnatari di contributi regionali, provocando notevoli problemi finanziari ai soggetti culturali.

La Regione ha deciso di mitigare questa situazione con un provvedimento della giunta emiliano-romagnola che, su proposta dell’assessorato alla cultura, ha introdotto modifiche e semplificazioni a bandi e avvisi regionali in materia di spettacolo dal vivo e musica. Sono stati inoltre prorogati di sei mesi i termini per la presentazione di progetti relativi a importanti scadenze come Parma Capitale della Cultura 2020 e per le celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante e del centenario della nascita di Tonino Guerra.

In sintesi ecco gli atti amministrativi rispetto ai quali la Regione ha introdotto modifiche, semplificazioni nelle procedure e proroghe.Bandi e avvisi semplificati per accelerare l’erogazione dei contributi:

– avviso pubblico e agli atti adottati in attuazione della L.R. n. 13/1999 “Norme in materia di spettacolo”.

– inviti e avvisi pubblicati in attuazione della legge regionale n. 2/2018 “Norme per lo sviluppo del settore musicale”.

Presentazioni progetti e consuntivi prorogati di sei mesi:

– deliberazione n. 800 del 20 maggio 2019 “Parma Capitale italiana della Cultura 2020”.

– deliberazione n. 1774 del 21 ottobre 2019 “L.R. n. 25/2018, art. 3. Modalità di concessione ed erogazione del contributo straordinario al Comune di Ravenna per le celebrazioni del settimo centenario della morte di Dante Alighieri”.

– deliberazione 1857/2019 riguardante, in particolare, le celebrazioni del centenario della nascita di Tonino Guerra.

Il testo della delibera n. 234 del 23 marzo 2020 è consultabile sul sito della Regione e sarà pubblicato sul Bur del 15 aprile prossimo e sul portale EmiliaRomagnaCreativa.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu