Reggio, orti sociali urbani. Consentita la riapertura con regole anti-Covid e ingressi contingentati

orti_urbani

E’ consentito l’accesso agli orti sociali di Reggio Emilia, esclusivamente per le attività minime essenziali e per il tempo strettamente necessario.

Nel rispetto delle norme di prevenzione anti-Covid, possono accedere al massimo 10 assegnatari per volta: gli assegnatari dovranno accordarsi con il gestore, perché non si superi il limite massimo di 10 accessi contemporanei.

Chi accede deve osservare le seguenti regole:

munirsi di mascherina per la protezione delle vie respiratorie

disinfezione delle mani

si potrà entrare una sola persona per lotto di terreno

si deve sempre mantenere la distanza minima di almeno due metri tra le persone

nella zone comuni può sostare una persona per volta

va evitata ogni forma di assembramento

il tempo di permanenza nell’area deve essere limitato al tempo necessario all’espletamento delle attività di coltivazione.

“Chiediamo a tutti il rispetto delle regole per consentire a ciascun assegnatario degli orti di operare sul proprio terreno in sicurezza, senza creare situazioni di disagio a nessun utente, per compiere le cure strettamente necessarie – dice l’assessora all’Ambiente e all’Agricoltura, Carlotta Bonvicini – Il non rispetto delle disposizioni costringerà il Comune a indire una nuova chiusura delle aree orticole senza possibilità di ulteriori accessi. Confidiamo nel senso di responsabilità di ciascuno e nel senso civico di tutti gli ortolani”.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu