Reggio. Nannicini (Pd) ai chiostri della Ghiara: vogliono tagliare deputati e democrazia, votiamo no

IMG-20200829-WA0007

Terminata la manifestazione per il No ai chiostri della Ghiara dove si sono incontrati cittadini legati a partiti di diverso orientamento o a nessun partito. I relatori Tommaso Nannicini, senatore del Pd e promotore del Comitato per il No, e l’avvocato Mauro Sentimenti, costituzionalista (membro dell’esecutivo nazionale di Democrazia costituzionale), hanno esposto i motivi del voto. Ha coordinato i lavori della giornata Rina Zardetto.

Sentimenti ha polemizzato con Bersani e con la sua dichiarazione di voto per il Sì condizionato a una promessa di nuova legge elettorale che non attenuerebbe per nulla gli scompensi dell’attuale riforma costituzionale.

Nannicini ha dichiarato che era giusto dare la parola ai cittadini, e che la legge voluta e imposta dai Cinquestelle risponde all’humus dell’antipolitica trasformandola in antiparlamentarismo. In nessun paese ai mondo infatti si svolge un referendum, o si decide una riforma, sul numero dei parlamentari e non sulle loro funzioni. Poi entrambi, sollecitati dalle domande dei presenti, hanno seccamente smentito il contenuto di una dichiarazione di Nilde Iotti che mai si era dichiarata a favore di un taglio dei parlamentari se non come ultima conseguenza della fine del bicameralismo paritario e di una profonda riforma istituzionale e costituzionale.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu