Reggio, domenica 24 marzo a “Finalmente Domenica” l’età dell’ego tra politica e filosofia

Massimiliano Panarari

Siamo nell’età dell’ego, tra politica e filosofia: di questo si parlerà domenica 24 marzo alle 11 al ridotto del teatro Valli per “Finalmente Domenica” con Massimiliano Panarari, autore del libro “Uno non vale uno”, e Paolo Ercolani, autore di “Figli di un Io minore” (entrambi editi da Marsilio).

Ogni giorno il dibattito pubblico viene egemonizzato da leader egocentrici e autoreferenziali, il cui ruolo politico è quello di catalizzare l’attenzione degli elettori in vista della prossima elezione. Ma questo è solo il riflesso di una società atomizzata, in cui l’unico e vero soggetto collettivo è l’Io.

Tra Karl Popper e McLuhan, tra social network e mitologie della democrazia diretta, l’analista politico Massimiliano Panarari e il filosofo Paolo Ercolani dialogano sulle conseguenze dell’individualismo sfrenato dei nostri tempi e sul futuro che ci aspetta. Con loro Daniele Francesconi, direttore scientifico del Consorzio per il Festivalfilosofia di Modena, Carpi e Sassuolo.

La rassegna “Finalmente domenica” è a cura della Fondazione I Teatri di Reggio con il sostegno di Credem. L’ingresso è libero fino a esaurimento dei posti disponibili. Dalle 10 alle 12.30 saranno aperti la caffetteria e il bookshop al ridotto del teatro.



C'è 1 Commento

Partecipa anche tu

Invia un nuovo commento