Mostra “diffusa” di grafiche e disegni: i bambini di Reggio fanno gli auguri alla città

auguri5

Quest’anno le bambine e i bambini di Nidi e Scuola dell’Infanzia del Comune di Reggio faranno gli auguri di buone feste con una mostra diffusa in tutta la città. Una settantina di grandi manifesti, con le grafiche da loro realizzate, racconteranno questi due anni di pandemia,
Un’esposizione diffusa divisa in percorsi in 3 diverse zone della città (lungo viale Isonzo, viale Matteotti e via Verdi), e un manifesto in prossimità di ciascuno dei 33 nidi e scuole dell’infanzia del Comune di Reggio Emilia.
Il progetto è promosso da Comune di Reggio Emilia, Scuole e Nidi d’infanzia – Istituzione del Comune di Reggio Emilia, Reggio Children, Fondazione Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi.


“Da sempre le bambine e i bambini sono portatori di un punto di vista altro rispetto agli adulti, di un proprio originale sguardo che arricchisce la comunità e che la aiuta a vedere il mondo e la città con occhi diversi – afferma il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi – Questi auguri sono quantomai graditi, credo saranno un bellissimo segno a Reggio nel periodo natalizio, un modo per leggere questi due anni di pandemia con un’ottica totalmente diversa dalle altre”.

Cristian Fabbi, direttore dell’Istituzione Scuole e Nidi d’Infanzia, così commenta: “I messaggi di auguri alla città dei bambini e delle bambine della scuola dell’infanzia sono una occasione per riflettere sul concetto di comunità di cui l’infanzia è portatrice. L’Istituzione ha sentito il dovere e il piacere di condividere questa ricchezza di contenuti e forme con tutta la cittadinanza per restituire il valore delle nostre istituzioni educative”.

Cristian Fabbi, presidente dell’Istituzione Scuole e Nidi d’Infanzia, così commenta: “I messaggi di auguri alla città dei bambini e delle bambine della scuola dell’infanzia sono una occasione per riflettere sul concetto di comunità di cui l’infanzia è portatrice. L’Istituzione ha sentito il dovere e il piacere di condividere questa ricchezza di contenuti e forme con tutta la cittadinanza per restituire il valore delle nostre istituzioni educative”.
“Questo progetto afferma e difende il diritto dei bambini a essere visti e ascoltati.

Soprattutto dopo che questa pandemia, in modo particolare nelle prime fasi, li ha resi poco visibili nel dibattito pubblico. Le grafiche testimoniano anche quanta vita, quanto lavoro, ci siano stati – in tutto questo tempo incerto e che tutti abbiamo avvertito come “precario” – nelle scuole e nei nidi. I bambini, come sempre, attraverso i loro disegni, hanno dato forma alle loro idee. E scopriremo molte cose, osservando bene”, commenta Claudia Giudici, presidente di Reggio Children.


“Siamo grati a queste bambine e questi bambini, che abitano la città con i loro auguri e la loro inmaginazione, e ci trasmettono speranza in un momento ancora così difficile. Ci dicono anche che la forza delle relazioni di cittadinanza va tenuta viva e ci regalano il senso del futuro“, conclude la presidente della Fondazione Reggio Children, Carla Rinaldi.
Chi si trova in città è invitato a passeggiare, scoprire e fotografare i grandi manifesti per poi condividerli con #auguriallacittà su Facebook e Instagram taggando @reggiochildren e @centrointernazionalelorismalaguzzi. Chi, invece, non può venire in città, potrà vedere – uno per uno – tutte le grafiche sulle pagine facebook e instagram di Reggio Children e Centro Internazionale Loris Malaguzzi, dove saranno pubblicate dal 19 dicembre al 6 gennaio prossimi.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu