Riprese le ricerche dell’escursionista di 78 anni disperso da due giorni nella zona del Cimoncino

Soccorso alpino boschi Cimoncino

Sono riprese nella mattinata di venerdì 22 luglio le ricerche dell’escursionista modenese di 78 anni disperso da due giorni nella zona del Cimoncino, nel territorio comunale di Fanano, in provincia di Modena. Nel pomeriggio farà un sorvolo della zona anche l’elicottero della Polizia di Stato di Bologna.

L’uomo era partito nel primo pomeriggio di mercoledì 20 luglio assieme alla moglie per fare una passeggiata: a un certo punto, durante il tragitto, ha accelerato il passo dicendo alla coniuge che l’avrebbe aspettata al rifugio Zanotti, dove però non risulta essere mai arrivato.

Intorno alle 16 di quel pomeriggio è stata attivata la squadra del Soccorso alpino e speleologico della stazione del monte Cimone, che ha avviato le ricerche, anche con l’aiuto dell’elicottero del 118 di Pavullo, che ha effettuato invano un sorvolo della zona. In serata era giunto sul posto anche l’elicottero HH139 del XV stormo dell’Aeronautica militare decollato dalla base di Cervia, dotato di visori notturni, che ha eseguito diversi sorvoli – purtroppo senza esito – nell’area in cui si stavano concentrando le attenzioni dei soccorsi.

Dalla tarda serata di mercoledì e fino a notte inoltrata si sono alzati in volo anche i droni dei vigili del fuoco, senza tuttavia riuscire a individuare la persona dispersa. Le ricerche via terra, alle quali hanno partecipato anche gli stessi vigili del fuoco e i carabinieri, sono proseguite con l’ausilio delle unità cinofile del Cnsas fino alle due di notte. Senza esito anche la giornata di ricerche di giovedì 21 luglio, che ha visto impegnati oltre al personale del Cnsas anche i vigili del fuoco, la Protezione civile e il Soccorso alpino della Guardia di Finanza.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu