E’ morto Luciano Fantuzzi, tentò di rilanciare le Officine Reggiane

fantuzzi_art

E’ morto l’imprenditore Luciano Fantuzzi, aveva 86 anni, fu l’ultima guida italiana delle Reggiane. Era nato a Nocetolo di Gattatico e la sua storia di impresa era partita sino da giovane, quando aveva iniziato da una piccola officina di Lentigione, nella Bassa reggiana, e, dopo una crescita esponenziale, prima si era affermato sul mercato nazionale e poi anche su quello internazionale, sino ad arrivare in Cina. Diceva lui stesso: “La mia è stata davvero una storia entusiasmante. Pensi che io sono partito che avevo un operaio e un apprendista in vecchio mulino. E ho cominciato a costruire macchinari agricoli”.

Luciano Fantuzzi perse le Reggiane, che erano allora un’azienda di un gruppo statale, nel 1994. Il suo progetto era quello di costruire gru in formato gigante da esportare in tutto il mondo. Dopo varie vicessitudini finanziarie, così nel 2009 l’imprenditore cedette l’azienda agli americani della Terex. Oltre al lavoro che ha occupato la maggior parte della sua vita, fu nominato Grande Ufficiale da Carlo Azeglio Ciampi, le sue passioni erano il mare, le barche e gli amici. Negli ultimi anni della sua vita ha abitato nel centro storico di Reggio Emilia, in via San Carlo. I funerali si svolgeranno oggi sabato 22 gennaio in forma privata. Poi Luciano Fantuzzi riposerà nel cimitero di Lentigione.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu