Bollette, Vecchi: servizi sono a rischio

Luca Vecchi Festa del Tricolore Reggio 7 gennaio 2022

Luca Vecchi, sindaco di Reggio e presidente dell’Anci (l’Associazione nazionale dei Comuni italiani) dell’Emilia-Romagna, è intervenuto sul tema dell’aumento dei prezzi dell’energia, sottolineando come “i sindaci italiani hanno testimoniato con grande forza la crescente criticità derivante dall’impatto della crisi energetica sui costi di gestione delle famiglie, delle imprese, delle grandi strutture pubbliche, e naturalmente anche sugli equilibri di bilancio dei Comuni italiani”.

“Viviamo il paradosso – ha osservato Vecchi – di entrare da un lato nell’epoca del Pnrr, di incrociare straordinarie opportunità di investimento e sviluppo per il futuro delle nostre città, e contemporaneamente, dall’altra parte, vediamo la ricaduta drammatica che i costi della pandemia e la crisi energetica generano sulla gestione dei Comuni e delle città italiane. Rischiamo di chiudere servizi e aumentare la pressione fiscale per trovare i necessari equilibri di bilancio: questo accadrà certamente in tantissimi Comuni”.

Per queste ragioni, l’Anci dell’Emilia-Romagna ha accolto l’idea del sindaco di Cento Edoardo Accorsi e del sindaco di Bologna Matteo Lepore, che hanno proposto di spegnere simbolicamente per mezz’ora uno o più monumenti delle città: l’iniziativa è in programma nella serata di giovedì 10 febbraio a partire dalle ore 20.

“Spegnere una città non è una cosa bella”, ha ammesso il presidente Vecchi: “Lo spazio pubblico nutre le relazioni tra le persone e la sicurezza percepita anche nella misura in cui viene vissuto nella sua bellezza e nella sua luminosità. Per questo siamo preoccupati: perché le nostre città hanno bisogno di essere aiutate, hanno bisogno di luce e di speranza, hanno bisogno di quella sostenibilità che oggi mette a forte rischio il sistema delle politiche pubbliche”.



Ci sono 2 commenti

Partecipa anche tu
    • Andrea

      Non ti preoccupare, quelli vengono eventualmente spostati in altri uffici, ad ogni modo il sindaco ha accolto l’idea di spegnere le luci che illuminano dei monumenti della città come se non fosse già abbastanza buia… A giudicare dalle strade non direi che siano solo le bollette a far piangere i bilanci dei comuni…


Invia un nuovo commento