Conte: non sarà facile evitare aumento Iva. Salvini: non avverrà

conte_art

“Non sarà facile evitare l’aumento dell’Iva”. O meglio: ​”Eviteremo l’aumento dell’Iva. Non sarà facile, ma stiamo studiando una spending review” e portando avanti la lotta all’evasione fiscale che “è una piaga” del Paese, ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenendo all’Assemblea di Rete Imprese Italia a Roma.
“In vista delle elezioni europee occorre ricostruire il rapporto di fiducia tra cittadini e istituzioni comuni e per farlo occorre spirito critico per dire che “il rigore e l’austerità ha prodotto costi sociali e non ha rafforzato l’Ue nell’economia globale” ma d’altro canto serve anche “rafforzare gli strumenti di democrazia diretta ” a partire dal ruolo del Parlamento europeo. Questi gli obiettivi del governo italiano alla vigilia del 26 maggio secondo il presidente del Consiglio. “La politica si e mostrata lontana dalle istanze dei cittadini e forse ha dimostrato anche scarso coraggio” in una fase storica molto complessa. “Assenza di coraggio e visione che abbiamo pagato con un duplice deficit – ha aggiunto Conte.

La replica di Salvini. “Mi rifiuto di aumentare l’Iva anche di un solo centesimo: prima va riformato il sistema fiscale: bisogna avere coraggio e io non mi rassegno”. Lo ha detto il vicepremier e ministro degli Interni Matteo Salvini all’assemblea di Rete Imprese Italia.

“In una fase di congiuntura economica debole, anche sul fronte della domanda interna, è necessario uno sforzo collettivo con misure appropriate per rilanciare la fiducia di famiglie e imprese, gli investimenti, l’innovazione, i finanziamenti all’economia reale e l’occupazione”, afferma il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato a Rete Imprese Italia in occasione dell’assemblea annuale. “Il ruolo dei corpi intermedi e dell’associazionismo – sottolinea ancora Mattarella – indispensabile per rappresentare le piccole e medie imprese e l’artigianato, base del nostro tessuto economico e sociale, può contribuire a una visione di ampio respiro su come cambiare in meglio l’Italia, l’Europa e il nostro futuro”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu