Al Valli ‘Questi Fantasmi’ di De Filippo, regia di Marco Tullio Giordana

fantasmi_1

Martedì 5 e mercoledì 6 febbraio, ore 20.30, al Teatro Municipale Valli, nella Stagione di Prosa, una delle più importanti commedie di Eduardo, prodotta dalla Compagnia di Teatro di Luca De Filippo

Questi fantasmi!, una delle commedie più importanti di Eduardo, con la regia di Marco Tullio Giordana, va in scena martedì 5 e mercoledì 6 febbraio, ore 20.30, al Teatro Municipale Valli, nella Stagione di Prosa, prodotta dalla Compagnia di Teatro di Luca De Filippo.

Una produzione importante per la compagnia, sintesi di un lavoro che avvia percorsi artistici condivisi e che continua, nel rigoroso segno di Luca, a rappresentare e proteggere l’immenso patrimonio culturale di una delle più antiche famiglie della tradizione teatrale italiana.

Divisa in tre atti, Questi fantasmi! è stata scritta nel 1945 ed è la seconda, dopo Napoli Milionaria, a far parte della raccolta Cantata dei giorni dispari. Eduardo si ispirò probabilmente per la sua realizzazione a un episodio di cui fu protagonista suo padre, Eduardo Scarpetta. Racconta infatti quest’ultimo che la sua famiglia, in ristrettezze economiche, fu costretta a lasciare la propria abitazione da un giorno all’altro. Il padre riuscì a trovare in poco tempo una nuova sistemazione, all’apparenza eccezionale in rapporto all’affitto ridottissimo da pagare. Dopo alcuni giorni si chiarì il mistero: la casa era frequentata da un impertinente “monaciello”, cioè da un fantasma.

Nel cast, che unisce diverse generazioni di attori, ci sono Gianfelice Imparato, nel ruolo di Pasquale Lojacono, affiancato da Carolina Rosi (Maria, sua moglie) e da Nicola Di Pinto (Raffaele, portiere), Massimo De Matteo (Alfredo Marigliano), Giovanni Allocca (Gastone Califano), Paola Fulciniti (Armida), Gianni Cannavacciuolo, fino ai giovanissimi Federica Altamura, Andrea Cioffi e Viola Forestiero. La scenografia e le luci sono di Gianni Carluccio, i costumi di Francesca Livia Sartori, le musiche di Andrea Farri.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu