Vento forte: alberi sradicati e rami spezzati, 120 interventi tra Reggio e Parma

vento_forte112

Numerosi danni si sono verificati nel pomeriggio di ieri nel Reggiano a causa dell’ondata di maltempo e in particolare per le fortissime raffiche di vento. In tutta la provincia di Reggio Emilia solo i vigili del fuoco hanno contato ben 93 interventi, come riporta la stampa locale, soprattutto per rimuovere dalle strade rami, piante e tegole cadute. Come ad esempio in viale Timavo, sulla circonvallazione del centro città, dove un albero è caduto su un’auto della polizia municipale in transito, sfondando parte di cofano e parabrezza: uno degli agenti all’interno se l’è cavata con qualche graffio. In provincia invece, sul Monte Vangelo – nel Comune di Scandiano – è caduto un ripetitore tv. Sempre nel comprensorio ceramico, a Casalgrande, è stato divelto il tetto di un’azienda e ‘scoperchiata’ una palestra di una scuola media. Mentre sulla Provinciale che collega il capoluogo alla collina, una grossa pianta è caduta davanti a un autobus di linea, bloccando la circolazione e causando numerosi ritardi. Infine nella Bassa un traliccio è stato sradicato dalla tempesta ed è finito nell’argine del Po, a Boretto. Tantissime le segnalazioni per guasti a linee telefoniche ed elettriche, con diversi cavi danneggiati o tranciati in tutta la provincia.

Diversi interventi anche nel Parmense, soprattutto per il vento. Le precipitazioni non sono state di natura violenta anche se in montagna, sui passi appenninici, è caduta nella notte la prima neve: circa cinque centimetri al di sopra dei 900 metri. In tutta la provincia invece i Vigili del Fuoco e i tecnici delle amministrazioni comunali sono dovuti intervenire per decine rami spezzati ma anche per diversi alberi caduti a terra. L’episodio più grave nel parco della Cittadella a Parma dove una pianta di notevoli dimensioni è caduta in un prato senza fortunatamente colpire persone o cose.

Nel bolognese. Il vento forte che ha colpito oggi la zona pedecollinare e la pianura intorno a Bologna ha causato disagi, con pali e rami divelti, oltre a fare cadere qualche albero. E’ successo a Calderara di Reno e in Val di Zena, zona San Lazzaro di Savena.
Gli alberi sono finiti sulla sede stradale mentre non passava nessuno. In entrambi i casi sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno rimosso e messo in sicurezza le piante, ripristinando la viabilità. Altri interventi dello stesso tipo, in tutto una quarantina, sono stati fatti a Bazzano, Zola Predosa, Crevalcore, Medicina, Pianoro e a Imola.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu