Siccità, dal 7 luglio a Reggio spente le fontane del teatro Valli e del parco del Popolo

piazza della Vittoria Reggio da alto

Dalla mezzanotte di giovedì 7 luglio le fontane del teatro municipale Valli e dell’abate Ferrari Bonini (fontana dei bimbi) al parco del Popolo di Reggio saranno spente per decisione del Comune, che intende così assicurare – dopo l’ordinanza del sindaco sulle limitazioni all’uso di acqua potabile – un ulteriore risparmio idrico in questa attuale fase di siccità che sta interessando molte zone d’Italia, e in particolare tutto il bacino distrettuale del fiume Po.

Entrambe le fontane, come ha ricordato l’ente comunale, sono dotate di impianto di ricircolo dell’acqua, ma il persistere di temperature elevate sta riscaldando significativamente i manufatti e gli impianti di fondo delle fontane, determinando così una maggior evaporazione dell’acqua. A questo fenomeno si aggiungono la mancanza di piogge significative, che consentirebbero integrazioni naturali della risorsa idrica, e le raffiche di vento, che tendono a disperdere una parte dell’acqua (soprattutto nel caso della fontana al parco del Popolo); tutti fattori che, se combinati insieme, porterebbero in breve tempo alla necessità di procedere a rabbocchi dei livelli dell’acqua con prelievi esterni all’impianto di ricircolo.

Proprio per evitare l’utilizzo di acqua “extra circuito”, quindi, l’amministrazione comunale ha optato per lo spegnimento temporaneo delle due fontane per tutto il periodo di durata dell’emergenza idrica.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu