Sessantamila euro di contributi alle associazioni sportive guastallesi

canottaggioinfo

L’Amministrazione comunale di Guastalla nello scorso settembre ha pubblicato un bando per l’erogazione di contributi a favore delle associazioni sportive locali penalizzate dalle misure restrittive introdotte nel periodo dell’emergenza da Covid-19 e, in particolare, dal lockdown e costrette a sostenere spese per adeguarsi alle nuove normative in materia di sicurezza e contenimento del contagio. Un documento pubblico costruito e condiviso insieme alle stesse associazioni attraverso incontri a distanza, fatti in remoto nei mesi successivi alla chiusura generale delle attività, grazie al quale sono stati messi a disposizione complessivamente oltre 60.000 € da erogare in due annualità (più di 37.000 € quest’anno e 23.000 € nel 2021). Ora il bando si è concluso e a breve le società sportive che vi hanno partecipato riceveranno, sulla base di un sistema a punteggi che ha valutato più requisiti, la somma che spetta loro, quale sostegno concreto ad una situazione sempre più difficile, causata dalla seconda ondata pandemica che, dopo una breve ripartenza, ha bloccato di nuovo lo sport.

“In questo periodo – dichiara l’assessore allo sport Luca Fornasari – il bando assume un significato ancora più importante, di aiuto concreto a tutte le associazioni sportive con sede a Guastalla e regolarmente iscritte ad un ente di promozione sportivo o federazione, le quali, dopo avere subito danni e difficoltà dalla prima ondata pandemica, sono state costrette a chiudere in seguito ai nuovi decreti ministeriali. Questo bando vuole anche essere un messaggio di vicinanza a tutte le associazioni sportive Guastallesi, che hanno dovuto interrompere o ridurre la loro attività in questi difficili mesi. L’Amministrazione vuole tendere una mano a quante più associazioni possibili, con l’auspicio di una ripartenza rapida e in sicurezza a fine di questa pandemia. Gli oltre60.000 € che abbiamo messo a disposizione saranno erogati in due annualità. La prima tranche è in liquidazione adesso mentre la seconda sarà erogata nei primi mesi del 2021”.

L’ufficio competente, dunque, ha proceduto all’assegnazione di un contributo a fondo perduto ottenuto mediante un sistema a punteggio stabiliti da precise linee guida che hanno valutato in modo oggettivo l’impatto della pandemia sulle diverse attività sportive, specialmente quelle agonistiche.

Per formare la graduatoria il bando ha considerato 5 macro aree:

1. Spese sostenute per far fronte ai protocolli sanitari per l’acquisto di prodotti e materiale utile all’attività ordinaria: mascherine, guanti e tutti i Dpi, igienizzanti, sanificatori, termoscanner o strumenti per rilevare la temperatura, macchinari per l’igienizzazione e sanificazione (per esempio, con l’ozono). Numero di atleti tesserati
2. Pagamenti di affitti nei mesi di marzo / aprile / maggio 2020 per sostenere chi non ha potuto annullare o sospendere il canone di affitto presso strutture non di proprietà nel periodo in cui il lockdown ha fermato le attività.
3. Numero di atleti su area di gioco
4. Azioni di restituzione economica sulle rette versate per i mesi di lockdown

Questo l’elenco delle società e associazioni sportive guastallesi che hanno beneficiato del bando:

– Ass. Rugby Guastalla 2008

– Centro Nuovo Benessere Fit Club

– Ass. Canottieri Eridano Guastalla

– U.S. Saturno

– Polisportiva A.I.C.S. “F. Gonzaga”

– Centro Sportivo “Le Piscine”

– A.S.D. Atelier Scuola di Danza

– A.S.D. Ateneo del Biliardo

– A.S.D. Guastalla Calcio

– Atletica Guastalla Reggiolo

– A.S.D. Kyoto Center

– A.S.D. Progetto Danza Guastalla

– A.S.D. Circolo Tennis Guastalla

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu