Sabato scatta l’undicesima Giornata ecologica nel Reggiano

rifiut

E’ tutto pronto per l’undicesima edizione della “Giornata ecologica” dell’azienda Benassi srl.
Il ritrovo è fissato per le 7 del mattino di sabato 16 ottobre, presso la sede aziendale di Cavazzoli, in via Rinaldi 101/A a Reggio Emilia, da dove si partirà per ripulire circa 40 chilometri di strada, attraverso sei comuni: Reggio Emilia, Cadelbosco di Sopra, Castelnovo di Sotto, Poviglio, Gattatico per finire a Campegine con lo smaltimento dei rifiuti in appositi cassoni messi a disposizione da Iren.

Pietro, il titolare di Benassi srl – insieme ai figli Simone e Irene e a tutti i collaboratori dell’azienda reggiana che opera da oltre 40 anni nel settore dell’edilizia – ha particolarmente a cuore questa iniziativa che ripropone ogni anno per sensibilizzare l’intera comunità al rispetto dell’ambiente.


Un appuntamento che manifesta il profondo radicamento al territorio e la particolare attenzione per l’ambiente su cui l’azienda Benassi ha sviluppato la propria crescita, a partire dall’investimento, in un’area di 30.000 mq, per la creazione di un centro di recupero e riciclaggio di materiali inerti. Qui si concentra il materiale residuo proveniente da scavi e demolizioni il quale, dopo opportune lavorazioni, viene riutilizzato per la realizzazione di massicciate stradali, riducendo drasticamente l’utilizzo di ghiaia proveniente dall’alveo dei fiumi.

Una vocazione green che l’azienda reggiana ha sviluppato anche a livello internazionale, applicando tecniche di riabilitazione delle condotte volte a rigenerare, non a sostituire. Le tecnologie senza scavo infatti permettono di effettuare la manutenzione dei sottoservizi, evitando lo scavo a cielo aperto, la movimentazione del materiale, il tempo e lo spazio di occupazione del suolo pubblico. La divisione trenchless del Gruppo Benassi oggi sul mercato rappresenta una delle realtà più qualificate nel settore della riqualificazione senza scavo delle infrastrutture a rete e opera con i maggiori gestori idrici italiani proprio perché in grado di garantire il minor impatto ambientale: tempi di esecuzione drasticamente ridotti con conseguente risparmio energetico e abbattimento delle emissioni di CO2.

“La nostra giornata ecologica è espressione di una sensibilità che siamo determinati a promuovere a tutti i livelli del nostro agire quotidiano, sia in azienda che fuori – hanno sottolineato Pietro, Simone e Irene Benassi – per questo siamo impegnati al fianco della Provincia e delle Amministrazioni per promuovere e sensibilizzare i cittadini al rispetto dell’ambiente”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu