Rinaldi (Lega): ecco la verità sulla Casa della Pallavolo a Reggio, solo false promesse

Palabigi3

Scrive in una nota il responsabile cittadino e consigliere comunale della Lega, Alessandro Rinaldi: “Dopo mesi e mesi di dichiarazioni e promesse, finalmente è stato risolto anche l’enigma di quella che avrebbe dovuto essere la Casa della Pallavolo a Reggio Emilia.

Durante la discussione odierna in Consiglio Comunale dell’interpellanza Lega di cui sono primo firmatario, l’assessore allo sport Raffaella Curioni ha infatti dichiarato in maniera inequivocabile come non vi sia alcuna volontà dell’amministrazione nel valutare la progettualità di un impianto che consenta alla squadra di pallavolo maschile della città, il “Conad Volley Tricolore”, di disputare le partite casalinghe nella massima serie nazionale.

Ecco allora che le dichiarazioni del Sindaco Vecchi e dell’assessore Curioni, rilasciate nell’immediatezza della mancata iscrizione nel massimo campionato a causa della assenza di un’impianto idoneo, si sono rivelate come prevedibile delle false promesse che avevano l’unica finalità di placare le polemiche dei tifosi e della società.
Una decisione che inevitabilmente penalizza lo sport reggiano e la squadra di pallavolo cittadina, pienamente consapevole che non potrà nemmeno in futuro giocare nel massimo campionato nonostante un eventuale promozione sul campo, come accaduto esattamente nella scorsa stagione sportiva.

Vale la pena inoltre ricordare come addirittura la Regione Emilia Romagna, tramite dichiarazione dei suoi rappresentanti, si sia resa disponibile ad una interlocuzione e una valutazione con il Comune per la progettualità di un impianto per la pallavolo reggiana.
Ma quanto a pare non verranno ricercati né finanziatori pubblici né privati a causa della mancanza di volontà dell’amministrazione di intraprendere un percorso di questo tipo.
La pallavolo maschile sarà quindi condannata a giocare sempre e solamente in serie A2, perlomeno fino a quando la città rimarrà a guida PD.
Dispiace ancora una volta constatare come la nostra amministrazione non voglia investire sull’impiantistica sportiva cittadina, già oggetto peraltro di forti polemiche per i ritardi e le recenti scelte della Giunta Vecchi sul Palabigi e sui campi di allenamento della AC Reggiana in Via Agosti”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu