Reggio. Mancato rispetto norme anti-Covid, chiuso un bar sotto il Comune

piazza_prampolini

Proseguono in centro storico in controlli interforze per il rispetto delle norme anti-Covid e per il contrasto del degrado.

Nella mattinata di ieri, mercoledì 18 novembre, la Polizia locale ha sanzionato un bar in piazza Prampolini per aver servito una bevanda a due clienti che erano posizionati a poco meno di un metro dall’entrata dell’esercizio pubblico, le cui porte erano tenute aperte da un fermo. In mano ai due giovani due bicchieri di carta con la cannuccia, ma senza il coperchio che indica l’asporto. In considerazione delle norme dettate dal Dpcm del 3 novembre per il contenimento della diffusione del virus, gli agenti hanno quindi sanzionato il titolare del pubblico esercizio con 400 euro e la chiusura per 5 giorni dell’attività. Identificati e multati anche i clienti. Secondo quanto prevede l’attuale normativa che regola la zona arancione, bar e ristoranti devono fornire il servizio solo da asporto. I clienti, inoltre, per evitare assembramenti che potrebbero diventare pericolosi cluster di diffusione del virus, non possono consumare bevande e alimenti su aree pubbliche.

Nel corso di un altro intervento, nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Nucleo antidegrado accompagnati dal cane poliziotto Victor hanno perlustrato la zona compresa tra via Secchi, viale Allegri e la caserma Zucchi. Qui, grazie al fiuto del cane, hanno trovato un sacchetto contenente 15 grammi di marijuana occultato fra le sterpaglie. Infine è stato identificato e segnalato all’autorità un sedicenne trovato in possesso di alcuni grammi della stessa sostanza stupefacente.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu