Reggio. Dal 18 al 20 giugno a Fotografia Europea tre giorni di eventi dedicati all’arte fotografica

Fotografia Europea 2021 18 20 giugno

Dopo il risveglio della stagione espositiva reggiana, con l’apertura delle oltre venti mostre dell’edizione 2021 del festival Fotografia Europea, visitabili fino al 4 luglio, nel weekend dal 18 al 20 giugno ad animare la città ci saranno anche tre giorni di eventi dedicati all’arte fotografica, con un ricco e articolato programma pensato per alimentare un confronto culturale trasversale a partire dalla fotografia.

Saranno a Reggio artisti, curatori, fotografi ed esperti del settore per talk, convegni, conferenze, workshop, visite guidate, book fair e presentazioni di libri.

Tra gli appuntamenti da non perdere, le conferenze ai chiostri di San Pietro con Joan Fontcuberta, Alex Majoli e la mostra dedicata a Luigi Ghirri al Palazzo dei Musei; i talk con gli artisti (Antoine D’Agata, Sophie Whettnall, Vittorio Mortarotti e Anush Hanzehiam, David Jimenez e molti altri), che presenteranno il proprio progetto in mostra al festival; il convegno “Rigenerazione urbana / rigenerazione umana” al teatro Cavallerizza, con urbanisti e architetti di fama internazionale come Mario Cucinella e Maurizio Carta che si confronteranno con la visione artistica di fotografi come Vincenzo Castella e Michele Borzoni; gli eventi dedicati al progetto “Giovane Fotografia Italiana” ai chiostri di San Domenico e i set fotografici al Palazzo dei Musei; le letture portfolio, le visite guidate e il mercato dedicato all’editoria indipendente.

* * *

Tra i vari appuntamenti del weekend lungo, sabato 19 giugno alle 21.30 ai chiostri di San Pietro Alex Majoli presenterà il suo progetto fotografico “Opera Aperta”, commissionato dalla Fondazione I Teatri e da Reggio Parma Festival e presentato proprio nell’edizione di quest’anno a Fotografia Europea.

La serata, a ingresso libero con prenotazione obbligatoria, sarà introdotta dal direttore della Fondazione I Teatri di Reggio Paolo Cantù e vedrà il fotografo in dialogo con il direttore artistico di Fotografia Europea Walter Guadagnini. Con “Opera Aperta” Majoli ha voluto riflettere sul rapporto tra il teatro e la città e sulle sue interconnessioni, invadendo Reggio con una sessantina di wallpaper giganti sparsi tra il centro e le periferie.

* * *

Venerdì 18 giugno, sempre alle 21.30 e ai chiostri di San Pietro, è in programma invece la conferenza dal titolo “Curiosa meravigliosa: condividere fotografia, costruire comunità” con Joan Fontcuberta, anticipata dal saluto dell’assessora comunale alla cultura Annalisa Rabitti; l’editor e docente Giovanna Calvenzi introdurrà al modus operandi e ai progetti del fotografo, docente, saggista, curatore e scrittore spagnolo, che giocano con il potere persuasivo dell’immagine, fornendo una preziosa analisi teorica – oltre che artistica – riguardante il concetto di smaterializzazione dell’immagine, la riformulazione della nozione di autore, il ruolo delle immagini nel nostro tempo e il modo di fare comunità.

La conferenza sarà trasmessa in diretta streaming sui canali social di Fotografia Europea e di Curiosa Meravigliosa, la chiamata creativa promossa dal Comune di Reggio e dal festival Fotografia Europea per celebrare le aspettative – tradotte in immagini – dei reggiani e delle reggiane. L’iniziativa si è conclusa con la raccolta di oltre dodicimila fotografie che saranno utilizzate dallo stesso Fontcuberta per realizzare un’opera d’arte permanente (un grande foto-mosaico in ceramica) all’esterno del Palazzo dei Musei di Reggio.

* * *

Sulla scia del successo ottenuto nelle precedenti edizioni, ai chiostri di San Domenico è possibile conoscere e scoprire la vitalità degli under 35 visitando la mostra collettiva di Giovane Fotografia Italiana “Reconstruction”, curata da Ilaria Campioli e Daniele De Luigi, che presenta opere di Domenico Camarda, Irene Fenara, Alisa Martynova, Francesca Pili, Vaste Programme, Martina Zanin ed Elena Zottola, selezionati attraverso una call pubblica da una giuria internazionale composta dai curatori e dai rappresentanti dei festival partner.

A complemento della mostra, nel weekend del 19 e 20 giugno Giovane Fotografia Italiana propone alcuni eventi a ingresso contingentato (non è necessaria la prenotazione).

Sabato 19 giugno, a mezzogiorno, è in programma la tavola rotonda “Da Reggio Emilia a Cortona. Sinergie per la Giovane Fotografia Italiana – Nuove prospettive di immaginazione”. Con il progetto “(S)onde creative 2019-2020 / Fotografia emergente in Italia”, i Comuni di Reggio e Cortona hanno inteso creare nuove sinergie tra due importanti manifestazioni delle rispettive città: Giovane Fotografia Italiana, appunto, e Cortona On The Move. I giovani under 35 sono stati coinvolti in importanti interventi di rigenerazione territoriale riguardanti i chiostri di San Domenico a Reggio e la Fortezza del Girifalco a Cortona, luoghi strategici per la vitalità culturale delle due città. Il Comune reggiano ha provveduto al trasferimento delle buone pratiche maturate con Giovane Fotografia Italiana all’interno del festival cortonese, che quest’anno dal 15 luglio al 3 ottobre ospiterà proprio la mostra collettiva “Reconstruction”.

Alla tavola rotonda parteciperanno l’assessora a educazione e conoscenza del Comune di Reggio Raffaella Curioni, le fotografe Silvia Bigi, Martina Zanin e Alisa Martynova, il direttore del festival Cortona On The Move Antonio Carloni, i curatori di Giovane Fotografia Italiana Ilaria Campioli e Daniele De Luigi e la vicepresidente dell’Anci (Associazione nazionale dei Comuni italiani) Antonella Galdi.

Domenica 20 giugno, invece, si rinnova l’appuntamento con il Premio Giovane Fotografia Italiana, istituito per sostenere e finanziare la ricerca e la produzione artistica under 35. Il premio, quest’anno del valore di quattromila euro, sarà assegnato da una giuria composta da Diane Dufour per la direzione di Fotografia Europea, Arianna Rinaldo (photo editor e direttrice artistica di Cortona On The Move) e dal curatore e docente Carlo Sala. Dopo la visita guidata alla mostra, in programma alle 11 (su prenotazione) con i curatori e i sette artisti, a mezzogiorno sarà proclamato il vincitore del premio alla presenza delle assessore comunali Curioni e Rabitti e del segretario del Gai (Associazione per il circuito dei giovani artisti italiani) Luigi Ratclif.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu