Reggio. Casali (FdI): parcheggi per invalidi, incuria. Il Comune intervenga

parcheggio1

Segnala Ivaldo Casali, responsabile alla sicurezza Fratelli d’Italia Comune di Reggio, la scarsa attenzione del Comune agli spazi riservati alle persone disabili: “Per essere “la città delle persone”, l’amministrazione reggiana riserva una scarsa attenzione nel mantenere funzionali ed efficienti gli spazi riservati alle persone invalide in diverse zone del centro storico.

Come Fratelli d’Italia segnaliamo che in via San Pietro Martire e in via Guido da Castello vi sono due stalli di sosta per persone invalide che recano entrambi “riservato aut. 2016 – 21665” nonostante una persona disabile abbia diritto ad un solo stallo di parcheggio. In via Santa Liberata, inoltre, sono stati cancellati due spazi della segnaletica orizzontale di colore giallo, riservati ai disabili: ora è rimasto un solo stallo, e il segnale verticale, indicante la sosta per disabili, è stato tolto e abbandonato sulla strada.

Nelle vie limitrofe e in quelle già citate si trovano altri cartelli verticali lasciati sul ciglio della strada in stato di incuria.

Tale anomala situazione dei due stalli di sosta, recanti lo stesso numero di autorizzazione, è in quella irregolare condizione da diverso tempo, stessa cosa per la segnaletica abbandonata. Tutto ciò ci è stato confermato dalle svariate segnalazioni che abbiamo ricevuto dai residenti della zona che, pur avendo segnalato il fatto all’ufficio comunale competente, non hanno avuto risoluzione ai loro problemi.

Premesso che l’articolo 188 del Codice della strada prevede che gli Enti proprietari della strada siano tenuti ad allestire e mantenere apposite strutture, nonché la segnaletica necessaria per consentire ed agevolare la mobilità di esse, ci chiediamo come mai il Comune di Reggio non sia ancora intervenuto per sistemare lo stato critico in cui versano i posteggi per i diversamente abili.

Dovremmo essere la città dell’inclusività e della cura verso i più fragili, queste cose non possono accadere”.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu