Reggio. Approvata la trasformazione di Crpa spa in società consortile per azioni senza scopi di lucro

assessore Daniele Marchi RE

Il Consiglio comunale ha approvato – con 18 voti a favore (Pd, Più Europa, Europa Verde – Immagina Reggio, Reggio è) e 11 astenuti (Coalizione civica, Forza Italia, M5S, Alleanza civica, Lega Salvini premier, Fratelli d’Italia)– la trasformazione della società Centro ricerche produzioni animali (Crpa spa) in Società consortile per azioni senza scopo di lucro. Con la medesima delibera, sono state approvate anche le modifiche allo Statuto, che di fatto recepiscono la trasformazione dell’oggetto sociale, disciplinano la composizione del fondo consortile e gli eventuali contributi alla società, modificano la disciplina del recesso e le competenze dell’assemblea.

Grazie al passaggio alla forma consortile, ha spiegato l’assessore al Bilancio, Daniele Marchi, viene facilitata la possibilità di partecipare a un maggior numero di bandi dedicati alla ricerca, al fine di accedere a nuove possibilità di finanziamento e consentire a Crpa di continuare a operare in piena autonomia economica e finanziaria, senza aiuti o trasferimenti dai soci, preservando il patrimonio conferito. Sempre più spesso, infatti, i bandi di ricerca dividono i beneficiari tra “Organismi di ricerca a prevalente attività non economica” e “imprese” sulla base di un regolamento comunitario sugli aiuti alla ricerca, prevedendo una contribuzione sui costi del 100% per gli organismi di ricerca con attività non lucrativa. Lo stesso accade per alcuni bandi comunitari come le Innovation Action, che vengono finanziate al 100% per i soggetti che non hanno attività lucrativa, e in forma minore per gli altri.

LA SOCIETÀ – Attivo dal 1973, il Centro ricerche e produzioni animali conduce ricerche, realizza e gestisce servizi per i produttori agricoli, l’industria agroalimentare e gli enti pubblici competenti. Scopo della società è promuovere il progresso tecnico, economico e sociale del settore degli allevamenti e di conseguire una diffusione delle forme più avanzate di agricoltura ecocompatibile.

Dal 2005 il Crpa è iscritto nell’Albo dei laboratori accreditati al ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per svolgere attività di ricerca applicata per le piccole e medie imprese (Pmi) e ha ottenuto i seguenti riconoscimenti:

– Ente Organizzatore della domanda di ricerca (Eor) ai sensi della L.R. 28/98;

– Laboratorio della rete alta tecnologia, accreditamento istituzionale della Regione Emilia-Romagna.

La società ha soci sia pubblici che privati, tuttavia l’azionariato pubblico (Comune, Provincia e Camera di Commercio di Reggio Emilia) rappresenta circa il 65% delle azioni votanti. Per questo motivo, con deliberazione consiliare del dicembre 2018, è stato approvato il patto parasociale tra Comune di Reggio Emilia, Camera di Commercio di Reggio Emilia e Provincia di Reggio Emilia al fine di formalizzare l’esistenza del controllo pubblico congiunto sulla società Crpa spa.

La società ha sempre avuto finalità di interesse collettivo, infatti, nonostante la sua natura giuridica di società per azioni, e ha sempre operato di fatto senza finalità lucrativa, non percependo contributi in conto gestione e vivendo di partecipazione a bandi pubblici e commesse a mercato, lavorando con partner nazionali ed internazionali.

Crpa ha una struttura in equilibrio economico in quanto la totalità dei ricavi proviene da progetti a bando, da gare e da attività di analisi e consulenza.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu