Reggio. Si parla del futuro energetico

bonvicini

Opportunità e sfide delle comunità energetiche sotto la lente d’ingrandimento, per guardare da vicino il futuro dell’energia. Un futuro che è già presente. Si terrà il prossimo giovedì 31 marzo (ore 20,30) al circolo Arci Pigal di via del Chionso l’appuntamento promosso dai gruppi consiliari Reggio E’, Immagina RE, +Europa, PD e M5S sul futuro delle comunità energetiche, il progetto che vede coinvolti cittadini, attività commerciali ed Enti locali nella produzione e nella gestione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Un tema divenuto di grande attualità dallo scorso dicembre quando la disciplina comunitaria è stata recepita dal nostro ordinamento per puntare all’uso intelligente di energia rinnovabile prodotta “a km0” e a una gestione innovativa della rete di distribuzione locale.
Al Pigal interverranno il direttore dell’Agenzia per lo sviluppo sostenibile Piergabriele Andreoli, i consiglieri regionali Federico Amico (Emilia Romagna Coraggiosa), Silvia Piccinini (M5S) relatrice della legge regionale sulle comunità energetiche, gli assessori del comune di Reggio Lanfranco De Franco e Carlotta Bonvicini e i capogruppo Pd e + Europa, Gianluca Cantergiani e Giacomo Benassi.

Il fenomeno è in piena crescita. I “sistemi locali di autoproduzione e autoconsumo” si stanno moltiplicando in Europa, sostenuti anche da diversi programmi di finanziamento dell’Unione Europea (UE).

Creare una cornice regolatoria favorevole ai sistemi locali di autoproduzione e autoconsumo di energia è uno dei pilastri della strategia europea per raggiungere entro il 2030 almeno il 32% di quota di energia rinnovabile nel consumo finale lordo di energia nei settori dell’elettricità, del riscaldamento e raffrescamento e dei trasporti. Ed è proprio in questo contesto che la normativa europea ha creato una nuova entità, chiaramente distinta dalle tradizionali imprese del settore energetico e importante nella decarbonizzazione: la comunità energetica.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu