Online il nuovo sito di Giovane Fotografia Italiana, il progetto per fotografi under 35

Giovane Fotografia Italiana

Lunedì 14 dicembre ha preso vita il sito di Giovane Fotografia Italiana, l’open call promossa dal Comune di Reggio per scoprire e valorizzare nel panorama nazionale i migliori talenti under 35 della fotografia contemporanea, dando loro occasioni di visibilità e di accesso a nuove prospettive anche internazionali.

Giunto all’ottava edizione, la call si rivolge ai giovani artisti nati o residenti in Italia per offrire la possibilità di candidare un progetto fotografico che sviluppi un tema definito ogni anno e in linea con il fil-rouge del festival Fotografia Europea. Oltre a promuovere un approccio alla fotografia votato alla ricerca artistica, Giovane Fotografia Italiana vuole dare alle giovani generazioni di artisti la possibilità di esprimere il loro potenziale, fornendo loro spazi di creazione e visibilità in Italia e all’estero.

Alla chiusura della call una giuria internazionale, composta dai curatori Ilaria Campioli e Daniele De Luigi, affiancati dalle direzioni artistiche di festival partner, seleziona i sette progetti ritenuti migliori tra le centinaia di adesioni pervenute. Nelle passate edizioni i temi proposti (per citarne alcuni: Cambiare/Fotografia e responsabilità, Activism, Loop, Sideways, Ropes/Corde) hanno rappresentato per artisti e artiste partecipanti una sfida a mettersi in gioco, non solo con l’immaginazione e le idee ma anche con le competenze tecniche e una pluralità di mezzi espressivi.

È stato richiesto, a seconda del tema, di servirsi della fotografia per ricostruire il reale, per ricreare non solo il passato, ma anche un’idea di futuro per il mondo; di confrontarsi con l’attualità servendosi dell’immagine come forma di attivismo per stimolare, con visioni alternative, una nuova coscienza critica politica e civile; di confrontarsi con la circolarità del tempo, del quale le immagini sono diventate parte integrante; di rielaborare l’idea della strada come movimento mentale, tragitto e percorso verso l’inesplorato; di riflettere con le immagini sull’idea e l’immaginazione del cambiamento.

Per conservare una preziosa testimonianza di questo nuovo e innovativo panorama di ricerca, il sito di Giovane Fotografia Italiana ha raccolto l’archivio delle passate edizioni con le tematiche affrontate, mettendo in valore il lavoro degli artisti e delle artiste che nel corso degli anni sono stati selezionati/e tramite l’open call: più di settanta dal 2012 ad oggi, con un focus specifico individuale che comprende note biografiche, photogallery e note progettuali, oltre ad articoli di approfondimento sulla cultura fotografica, interviste, notizie sulle carriere artistiche e sulle opportunità di circuitazione internazionale.

L’inaugurazione del sito, ha sottolineato l’assessora alla cultura del Comune di Reggio Annalisa Rabitti, “è un segnale importante che dimostra l’impegno delle attività culturali a non fermarsi neppure in un momento così complesso come quello che stiamo vivendo e a mettere in campo iniziative che permettono alla città e a tutti gli interessati di fotografia di seguire, per ora a distanza, un progetto che fin dalle passate edizioni ha non solo creato uno spazio di qualità per gli artisti coinvolti, ma che ha anche rilanciato la città come laboratorio di sperimentazione artistica e culturale, riaffermando la necessità di investire in creatività e cultura quali settori strategici per lo sviluppo urbano e per la qualità della vita dei cittadini”.

“Va sottolineato – ha aggiunto l’assessora comunale all’educazione Raffaella Curioni – il valore di questo nuovo sito, un altro spazio di creatività e confronto, che offre una panoramica più che esauriente delle potenzialità e delle proposte di ben settanta giovani creativi under 35 passati dalla nostra città, riconfermando l’impegno del Comune di Reggio a investire sulla creatività giovanile come forza di propulsione per il pensiero e come terreno fertile su cui costruire un’idea di futuro, perché i giovani artisti possano trovare sempre nuovi spazi di confronto, di espressione e di riconoscimento professionale, insieme alla consapevolezza di essere i preziosi apripista del domani”.

Soddisfatti anche i curatori reggiani della mostra Ilaria Campioli e Daniele De Luigi: “Esprimiamo felicità e soddisfazione per l’apertura del sito di Giovane Fotografia Italiana, che rappresenta un traguardo rilevante nello sviluppo del progetto. Vedere raccolti all’interno di un unico contenitore tutti i progetti selezionati nel corso di questi otto anni mette ancora più in evidenza l’importante lavoro svolto a sostegno della giovane fotografia italiana. Fin dalle prime edizioni emerge una grande qualità, confermata dall’elevato numero di fotografi che continuano a operare nel settore e che raccolgono successi e riconoscimenti. Ci auguriamo che il sito possa diventare un punto di riferimento nel settore, non solo in Italia ma anche all’estero, grazie all’azione di monitoraggio dei talenti emergenti e alle partnership internazionali sviluppate”.

Nel sito sarà presentata anche la mostra collettiva, curata da Ilaria Campioli e Daniele De Luigi, in programma nella primavera del 2021 presso i chiostri di San Domenico di Reggio all’interno del programma del festival Fotografia Europea: un evento in presenza che vedrà esposti i sette progetti artistici di Domenico Camarda, Irene Fenara, Alisa Martynova, Francesca Pili, Vaste Programme (Giulia Vigna, Leonardo Magrelli e Alessandro Tini), Martina Zanin ed Elena Zottola, selezionati per l’ottava edizione di Giovane Fotografia Italiana da una giuria internazionale.

Il tema proposto, “Reconstruction”, ha posto la sfida di combinare fotografia e immaginazione per tentare una più autentica comprensione del reale, scomponendo e ricomponendo le informazioni e il sapere, dimostrando che la fotografia è in grado di prendere parte ai processi conoscitivi non solo rappresentando la realtà osservabile con lo sguardo, ma anche, a partire da essa, ricostruendo il reale nelle sue molteplici dimensioni attraverso l’immaginazione.

Durante le giornate inaugurali del festival sarà rinnovato l’appuntamento con il Premio Giovane Fotografia Italiana, giunto alla terza edizione, istituito con il sostegno dell’azienda Reire srl con l’obiettivo di sostenere e finanziare la ricerca e la produzione artistica under 35; il premio sarà assegnato al migliore progetto artistico individuato tra i sette finalisti.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu