Morto Bertolini, segretario del Pci reggiano

vince_art1 (1)

E’ morto Vincenzo Bertolini, 76 anni, era stato il segretario provinciale del Partito comunista a Reggio Emilia negli anni Ottanta. La notizia della scomparsa di Vincenzo Bertolini si è diffusa nel corso della giornata di oggi lunedì 14 giugno. L’ex consigliere regionale, che viveva solo in un appartamento di via Secchi, vicino ai Musei Civici, nel centro storico cittadino, è stato colpito da un malore fatale.

Vincenzo Bertolini era nato in montagna, a Sassalbo (Massa Carrara), nel 1944, in quel luogo abitano ancora alcuni  suoi familiari. Fin da giovane si era appassionato di politica, era stato dapprima consigliere comunale a Correggio (Bassa reggiana). Negli anni Ottanta fu poi consigliere comunale a Reggio Emilia e capogruppo del Pci in Sala del Tricolore, mentre divenne segretario del Pci dal 1983 al 1989. Fu un protagonista della vita politica cittadina, fece parte dei miglioristi, l’area politica della collaborazione con i socialisti.

Fu compagno per 20 anni di Riccarda Nicolini, figlia di Germano Nicolini, comandante partigiano noto con il nome di Diavolo (recentemente scomparso), perseguitato ingiustamente per l’omicidio di don Umberto Pessina. Con il ‘Chi sa parli’ lanciato dall’ex deputato reggiano comunista Otello Montanari, negli anni Novanta, Vincenzo Bertolini si batté in prima persona affinché il partigiano ed ex sindaco di Correggio ottenesse giustizia.

Per le sue posizioni, anche coraggiose, ma non sempre apprezzate all’interno del partito, dopo un mandato da consigliere regionale nelle fila del Pds e alcuni incarichi dirigenziali nella Lega delle cooperative (fu vicepresidente regionale), trascorse negli ultimi anni una vita più distaccata dalla politica attiva, pur continuando a fare sentire il suo pensiero.

La direzione e la redazione di 24emilia esprimono il proprio cordoglio per la perdita di Vincenzo Bertolini, protagonista della vita politica di Reggio Emilia e amico.

Qui una recente intervista a Vincenzo Bertolini per la scomparsa dell’amico Paolo Lanzi

Protagonista del Novecento reggiano. Il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi: “La scomparsa di Vincenzo Bertolini priva la città di Reggio Emilia di uno dei maggiori protagonisti della vita politica e amministrativa del Novecento, cui ha prestato la propria passione, l’intelligenza, il suo vitale spirito critico ed il coraggio nell’intraprendere le battaglie in cui credeva fermamente, sempre in confronto dialettico col prossimo.
A nome mio personale e dell’Amministrazione Comunale di Reggio Emilia desidero rappresentare ai familiari e agli amici tutti di Vincenzo Bertolini i sentimenti di partecipazione al lutto e di vicinanza”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu