“Mercoledì Rosa alla Rcf Arena di Reggio? Bisogna difendere gli interessi degli amici”

cartello inizio via Emilia piazza Tricolore Reggio

di Luca Tamagnini

Spett. le direttore,
quando leggo certe notizie mi viene da tirare un sospiro di sollievo sapendo che ho chiuso il negozio di Reggio ormai da più di un anno.

Ma penso alle centinaia di commercianti del nostro povero centro storico che si vedono annullare uno degli eventi di maggior richiamo commerciale della città senza un minimo di confronto o preavviso. Come nei migliori regimi totalitari, la notizia esce quando la decisione è stata già presa, senza nemmeno tenere in considerazione le associazioni di categoria.

C’è poco da discutere con questa amministrazione quando bisogna difendere gli interessi degli amici: “I Mercoledì Rosa verranno trasferiti all’Arena Campovolo!”.

Vorrei ricordare alla assessora Sidoli che il format in questione è stato ideato da Annarella Ferretti, commerciante e allora presidente di Cna Commercio: un’idea pensata dai commercianti per i commercianti e anche per illuminare le vie del centro buie e deserte!

Dopo il grandissimo successo registrato nelle prime edizioni, la Cna ha donato il format al Comune per un’organizzazione più ampia e più ricca di eventi: il successo è durato negli anni fino alla pausa obbligata causata dalle norme anti-Covid.

Quindi non riesco proprio a trovare senso in una scelta così scellerata da parte dell’amministrazione comunale, perché spostare un format che doveva aiutare i commercianti e far rivivere il nostro centro in un’area periferica e per giunta privata? Ma in realtà non è così difficile darsi una risposta: quando bisogna avvantaggiare qualcuno di “protetto”, a discapito di centinaia di esercenti, la nostra amministrazione non si fa problemi al riguardo.

Luca Tamagnini
commerciante emigrato ed ex dirigente di Confcommercio



C'è 1 Commento

Partecipa anche tu

Invia un nuovo commento