Pallacanestro Reggiana: ufficiale l’addio a Caja, sulla panchina biancorossa torna Max Menetti

Max Menetti e Veronica Bartoli Pallacanestro Reggiana firma contratto

Come era nelle previsioni, Attilio Caja non sarà l’allenatore della Pallacanestro Reggiana nella stagione sportiva 2022-2023. Mercoledì 25 maggio il club ha ufficializzato l’addio del coach ringraziandolo “per il lavoro svolto e per i risultati ottenuti nella sua esperienza in biancorosso” (quest’anno la finale di Fiba Europe Cup, poi persa contro i turchi del Bahçeşehir, e i playoff scudetto) e rivolgendogli “il più sincero in bocca al lupo per il prosieguo della sua carriera”.

Nella stessa giornata la società ha reso noto di aver raggiunto un accordo fino al giugno del 2025 – con opzione d’uscita bilaterale al termine delle prime due stagioni – con Massimiliano “Max” Menetti. Per l’allenatore reggiano, classe 1973, si tratta di un ritorno a casa: è stato infatti vice-allenatore dei biancorossi dal 1997 al 1999 e dal 2003 al 2009 (con una parentesi come capo-allenatore nel 2006/2007) e nell’annata 2010/2011, prima di diventare head coach per sette stagioni consecutive, dal 2011 al 2018.

Menetti riprenderà dunque un percorso che lo ha visto sedere per ben 369 volte sulla panchina emiliana, conquistando una promozione in serie A, un’Eurochallenge (nel 2014) e una Supercoppa Italiana, oltre alla partecipazione a cinque playoff, due finali scudetto, cinque Final Eight di Coppa Italia e ad aver raggiunto una semifinale di Eurocup.

Nelle ultime quattro stagioni Menetti ha allenato il Treviso Basket, vincendo una Coppa Italia di serie A2, raggiungendo una promozione in serie A, la qualificazione ai playoff e partecipando alla Basketball Champions League, prima di interrompere lo scorso aprile il suo rapporto con il club trevigiano.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu