Passo Radici, caduti oltre 30 cm di neve

passo_radici

Passo delle Radici, oltre 30 cm di neve. Sono caduti nella giornata di ieri mercoledì 8 dicembre, oltre 30 centimetri di neve sulla provinciale 324 al passo delle Radici nel comune di Frassinoro. I mezzi della Provincia sono intervenuti dalla mattina nella zona di Frassinoro e in tutte le strade attualmente interessate dalle nevicate, provvedendo alla salatura delle strade a rischio di gelate notturne, che risultano al momento tutte percorribili.
I tecnici raccomandano prudenza per chi si mette alla guida, specialmente nelle ore serali e notturne.
Per tenere pulita la rete di oltre 900 chilometri di strade provinciali, la Provincia dispone quest’anno di 165 mezzi di cui 115 spartineve, tutti di ditte private convenzionate; di questi 62 sono in montagna e 53 in pianura.
I mezzi spargisale sono 27 (13 in montagna e 14 in pianura), più nove di proprietà della Provincia, oltre a 14 mezzi “combinati” cioè sia spartineve che spargisale; a questi si aggiungono due turbine di proprietà della Provincia utilizzate in genere per tenere aperte le strade provinciali sul crinale nella zona di Frassinoro in particolare al passo delle Radici.
La Provincia di Modena, lo scorso Aprile, ha trasferito ad Anas 127 chilometri di strade, tra cui la strada provinciale 413 Romana sud, la provinciale 623 Vignolese e la provinciale 40 di Vaglio, ed ha assunto la proprietà e la gestione di un tratto di Statale 12 dell’Abetone di circa 25 chilometri, tra il bivio con la sp40 a Lama Mocogno e l’innesto con la sp 324 a Pievepelago, passando complessivamente da una rete di 1026 chilometri ad una rete di 928 chilometri.

Le previsioni. Un freddo vortice depressionaria transito sull’Emilia Romagna rinnovando nel corso della notte e mattinata ancora precipitazioni sparse su gran parte della Regione, con neve sino in pianura dal reggiano orientale verso il Piacentino con accumuli tuttavia inferiori ai 5 cm. In serata parziale miglioramento seppur con ancora qualche fenomeno in Romagna. Venti nord-occidentali, in rinforzo locale solo lungo le coste romagnole. Temperature stabili o in live calo, clima invernale.

Poi da venerdì 10 nuova ondata di maltempo, quando la neve dovrebbe tornare a cadere sul Nord Italia, ma anche diffusamente su Emilia-Romagna e zona collinari al Centro Sud. “L’ultimo aggiornamento del Centro Europeo conferma per il prossimo fine settimana la discesa di una saccatura polare in quota a 5.500 metri con valori di -28 gradi e la successiva conseguente formazione di un insidiosissimo vortice ciclonico sul centro Italia, ricolmo di temporali e pure nevicate fino a quota molto basse”.

 



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu