Crisi. ‘Se Renzi esce, niente governo con Iv’

renzi_conte

Si riunisce questa sera, alle 21,30, il Consiglio dei Ministri che deve decidere sul Recovery Plan. La bozza, un testo di 171 pagine, è stata consegnata ai ministri solo ieri in tarda serata. Le risorse previste sono di 222 miliardi, anche se le risorse impegnate arrivano a 310 miliardi perché viene considerata anche la programmazione di bilancio per il quinquennio 2021-26.

Il leader di Italia viva nelle scorse ore ha sostenuto: “A me del cambio di Governo interessa zero. Il problema non è come si cambia il Governo, ma come si affronta questa pandemia. Io sono antipatico, non guardate me, ma guardiamo la sostanza. Noi abbiamo il maggior numero di morti, il peggior livello di pil e il paese che ha fatto le chiusure più toste, io dico non buttiamo via i soldi che abbiamo. Non ci frega nulla delle poltrone, ma non si buttino via i soldi che non torneranno mai più. O li spendiamo bene o spendeteli senza di noi. Io voglio avere la coscienza a posto”. “Il presidente della Repubblica ha detto cose che tutti noi condividiamo. Suggerisco di non tirare per la giacchetta il presidente della Repubblica, lui è un arbitro e non si mette a dire a un dirigente politico cosa deve fare. Nella sostanza, comunque, approviamo questo benedetto Recovery”.

Mentre il premier Giuseppe Conte ha dichiarato: “Dobbiamo fare il Consiglio dei ministri per approvare il Recovery plan. Dobbiamo correre”, ha poi detto il premier Giuseppe Conte in una intervista al Tg3 nella quale ha parlato anche delle fibrillazioni nella maggioranza. “Lavoriamo per costruire, il momento è così difficile che dobbiamo mettercela tutta per offrire risposte ai cittadini”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu