Il re del pollo Amadori licenzia la nipote

amadori_nipote

La nipote di Francesco Amadori, l’imprenditore avicolo noto in per lo slogan ‘Parola ddi Francesco Amadori’, pronunciata con marcato accento romagnolo, è stata licenziata dall’azienda cooperativa che porta il nome del nonno.
A dare la notizia è l’edizione è stato il Carlino di Cesena.
Francesca Amadori era la responsabile della comunicazione del gruppo. Da quanto si apprende, da tempo i rapporti non erano più sereni come un tempo e così l’altro giorno è stato consegnato alla nipote l’avviso dell’interruzione del rapporto di lavoro con effetto immediato.

Il consorzio operativo Gesco del gruppo Amadori ha confermato la conclusione del rapporto lavorativo “per motivazioni coerenti e rispettose dei principi e delle regole aziendali”, specificando che “tali regole sono valide per tutti i dipendenti senza distinzione alcuna”. Le motivazioni ancora non sono note.

L’episodio ha portato alla convocazione dell’assemblea dei soci di Romagna Iniziative, consorzio che raggruppa le principali realtà industriali della Romagna. Dopo aver spiegato la situazione, i soci hanno ringraziato Francesca Amadori per il suo ruolo, chiedendole di rimanere al suo posto. Da tempo circolavano voci su una possibile rottura professionale tra la donna e il gruppo gestito dalla famiglia. Il padre di Francesca, Flavio, ne è presidente.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu