Gattatico. Atti osceni davanti a una minore, denunciato agricoltore di 44 anni

violenza_donne

Dal palcoscenico che aveva ricavato nell’azienda agricola dove lavora si è esibito mostrando i genitali a una minore che passava per la strada che è scappata di corsa a casa. A rivelarlo le indagini dei carabinieri della stazione di Gattatico che a conclusione degli accertamenti, con l’accusa di atti osceni in luogo pubblico, hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un agricoltore 44enne reggiano.

E’ stata la madre della giovane vittima a presentarsi in caserma con la figlia e denunciare quanto capitato alla minore. La ragazzina si trovava a camminare lungo la strada quando giunta all’altezza di un’azienda agricola scorgeva la presenza di un uomo che all’interno di un capannone, ma con la porta spalancata, aveva i pantaloni e le mutande abbassate lasciandosi andare a gesti di autoerotismo che accompagna a uno sguardo ammiccante verso la minore che invitava a raggiungerlo nel capannone.

La ragazza accortasi di quanto avveniva è subito fuggita verso casa raccontando l’accaduto alla mamma. Quindi l’allarme ai carabinieri di Gattatico che sulla scorta delle indicazione fornite dalla vittima individuavano l’azienda agricola e di conseguenza l’esibizionista, identificato in un 44enne reggiano. L’uomo, che indossava ancora gli abiti descritti dalla minore, dopo i primi tentennamenti ammetteva i fatti, riferendo che al passaggio della minore si era effettivamente calato i pantaloni e le mutande mostrando i genitali alla ragazzina. Al termine degli accertamenti condotti e alla luce degli elementi di responsabilità raccolti a suo sfavore l’uomo veniva denunciato alla Procura reggiana per atti osceni in luogo pubblico.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu