Gattatico. Al Fuori Orario Elly Schlein presenta il suo manifesto

schlein

Elly Schlein dialoga con Federico Amico, presidente della Commissione regionale Parità e Diritti, per mettere a fuoco le sfide comuni del centro sinistra. Ambiente, energia, diritti civili, immigrazione, lavoro. In occasione della pubblicazione del libro scritto dalla vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, “La nostra parte”, al Fuori Orario a Taneto di Gattatico il prossimo giovedì 24 marzo (ore 21) interverranno la velocista della nazionale italiana di Atletica Zaynab Dosso, appena rientrata dall’esperienza dei Mondiali di Belgrado, il presidente di Arcigay Alberto Nicolini, la sindacalista Elena Strozzi e l’esperto di sostenibilità Fabio Guglielmi. Un incontro a più voci che arriva a poche ore dall’appuntamento romano in cui Schlein ha riunito il centrosinistra nazionale per immaginare il futuro del campo progressista. «Visione comune» è il nome dell’evento, con oltre 70 oratori, voluto per mettere in rete le tante reti, riallacciando i fili dell’ascolto con quello che succede nelle società. Nel suo libro Elly Schlein raccoglie, racconta e formula proposte concrete, di respiro nazionale, europeo e globale. “La nostra parte” è un invito alla mobilitazione collettiva per un futuro più giusto e in equilibrio con il pianeta, perché sperare non basta: «Dobbiamo scegliere di essere parte del cambiamento che vogliamo generare».

Redistribuire ricchezze, sapere, potere e accompagnare la conversione ecologica, restituire dignità al lavoro e superare il patriarcato, realizzando una società inclusiva: Schlein prova a ricostruire il filo che unisce queste sfide intrecciate in una visione che manca alla politica, ma si fa sempre più largo nelle mobilitazioni delle nuove generazioni e nella società. Una promessa su carta di un impegno da tradurre in azione civile.

Nessuno si salva da solo. Questo è il leitmotiv di tutto il libro e si dipana nei vari capitoli come un ritornello. Vale per tutto: per l’ambiente, per le politiche migratorie, per la costruzione di una Europa più solidale. Per tutti i temi cari alla sinistra di volta in volta analizzati, dalla ridistribuzione del potere e della ricchezza, alla transizione ecologica. Siamo interconnessi, legati a doppio filo con chi ci sta accanto, ma anche con chi si trova dall’altra parte del pianeta. Per questo dobbiamo impegnarci senza egoismi, tenendo conto delle esigenza della Terra e di chi la abita.

All’incontro organizzato da Emilia-Romagna Coraggiosa in collaborazione con Circolo Arci B-Side, dalle ore 20 si potrà cenare, prenotando al numero 375.5606552 prevendite.fuoriorario@gmail.com.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu