Stazione Mediopadana di Reggio, la Lega: si mettano in funzione gli ascensori

mediopadana1

“Intervenire presso il Comune di Reggio Emilia e Fer al fine di rendere fruibili gli ascensori gestiti da Ferrovie Emilia Romagna presso i nuovi parcheggio della stazione Tav Mediopadana di Reggio Emilia e valutare un potenziamento dei collegamenti tra parcheggi e binari della stazione, andando incontro, in modo particolare, agli utenti con difficoltà di deambulazione”. Lo chiedono, con una interrogazione rivolta alla Giunta Bonaccini, i consiglieri regionali della Lega Gabriele Delmonte e Maura Catellani alla viglia della inaugurazione dei nuovi parcheggi a pagamento realizzati dalla società Terminal One presso la stazione Mediopadana. L’opera prevede 1300 posti auto, divisi in tre aree (P4, P5 e P6) che porteranno la dotazione complessiva della stazione a 2.500. La società, privata, ha avuto il merito di investire e di adibire quest’area a parcheggio creando un’alternativa per rispondere alla grande domanda attorno alla stazione. “L’inaugurazione dei nuovi posteggi di sosta – ricordano i leghisti – coinciderà contestualmente con la chiusura temporanea dei parcheggi P1 e P2 gestiti dal Comune di Reggio Emilia, sul lato ovest, dove resterà fruibile solamente il P3, destinato a disabili e sosta veloce. Nello specifico, per il parcheggio P2 (quello più recente), è prevista una chiusura di tre settimane per consentire l’installazione delle sbarre e delle alberature.

Il parcheggio P1, invece, pare resterà chiuso per un paio di mesi: è prevista la sostituzione dell’illuminazione, l’installazione delle sbarre e la riasfaltatura completa. “Le modalità di accesso alla stazione – denunciano Delmonte e Catellani – saranno, per le prossime settimane, concentrate esclusivamente su scalinate fisiche. Infatti, a est, lato nuovo parcheggio di Terminal One, saranno presenti una sola scala coperta e una scala esterna all’estremità della stazione; passaggi, appunto, su cui si riverserà buona parte dell’utenza delle prossime settimane, con o senza bagagli, senza la possibilità di usufruire di scale mobili oppure ascensori, fatto che causerà non poche difficoltà a chi possiede bagagli pesanti e persone con difficoltà di deambulazione. Sussistono per l’accesso ai binari due ascensori (panoramici) i quali, però, non sono mai entrati in funzione. Fer, gestore della stazione, ha comunicato che saranno messi in funzione entro il 6 Aprile”. Delmonte e Catellani sollecitano al riguardo un interessamento della Regione affinché i disagi si riducano al minimo ricordando“ le numerose e autorevoli prese di posizioni e azioni messe in campo dalla Regione nei confronti di chi ha difficoltà a deambulare come portatori di handicap e invalidi”, tra gli utenti della stazione Mediopadana al servizio delle province di Parma, Reggio, Mantova e Modena.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu