Saman, ultimo saluto al fidanzato. Cugino alla Pulce, si spera riveli dov’è nascosto il corpo

saman_art

Nel suo ultimo messaggio audio al fidanzato Saman Abbas, la 18enne pachistana scomparsa da Novellara, dice: “Li ho sentiti, dicono uccidiamola”. Così nell’audio esclusivo della ragazza a “Chi l’ha visto”, in onda su Rai3, diffuso anche sui canali social. La ragazza chiede spiegazioni alla madre: “Mia madre mi ha detto non parliamo di te, parliamo di una ragazza che è scappata in Pakistan”, racconta Saman al fidanzato nell’audio. Il ragazzo – alla stessa trasmissione – ha raccontato che il padre di Saman “voleva farle sposare un uomo in Pakistan, ma lei ha detto no. Le ha detto a me piace l’Italia e c’è un ragazzo che mi piace”. Per la procura di Reggio Emilia la ragazza è stata uccisa perché aveva rifiutato un matrimonio combinato in Pakistan. Il suo corpo non è stato ancora ritrovato.

Nel frattempo mercoledì è finita la fuga di Ikram Ijaz, uno dei cugini di Saman, che voleva raggiungere alcuni parenti in Spagna. L’operazione di estradizione dalla Francia è stata agevolata, spiegano i Carabinieri, grazie alla costante collaborazione del Servizio di cooperazione internazionale della polizia criminale del ministero dell’Interno. Ora Ijaz è nel carcere della Pulce di Reggio Emilia, dove gli inquirenti sperano che tra oggi e venerdì sia collaborativo e disposto a parlare, quando entro cinque giorni comparirà davanti al giudice, aiutando gli investigatori a trovare il corpo di Saman Abbas nelle campagne di Novellara.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu