Sabaf: sottoscritto un contratto vincolante per l’acquisizione del 100% del capitale di Pga

Sabaf sede

La multinazionale Sabaf, assistita da Baldi Finance in qualità di advisor finanziario e negoziale e dallo studio reggiano di avvocati e commercialisti Baldi&Partners per le attività di due diligence contabile, fiscale, legale e di consulenza contrattuale, ha annunciato la sottoscrizione di un contratto vincolante per l’acquisizione del 100% del capitale di Pga, società con sede a Fabriano (in provincia di Ancona) attiva da oltre 25 anni nel campo della progettazione e dell’assemblaggio di schede elettroniche per il settore degli elettrodomestici.

Pga, attualmente controllata e amministrata dai fratelli Andrea e Paolo Cennimo, ciascuno dei quali con una quota del 50%, detiene a sua volta il 100% del capitale sociale di Pga 2.0, la business unit dedicata alla progettazione e alla prototipazione di soluzioni innovative basate sull’interconnessione e sull’Internet of things (IoT). Nel 2021 Pga e Pga 2.0, che insieme formano il gruppo Pga, con 36 dipendenti, hanno realizzato vendite consolidate per 11,5 milioni di euro, con un Ebitda consolidato di 2,2 milioni; al 30 giugno scorso l’indebitamento finanziario netto consolidato era pari a 1,3 milioni.

L’accordo raggiunto con Sabaf prevede una valutazione preliminare pari a 9,76 milioni (enterprise value), determinato sulla base di un multiplo di cinque volte l’Ebitda (il margine operativo lordo) consolidato medio annuo nel triennio 2020-2022. Il 75% del prezzo concordato (importo interamente finanziato attraverso gli affidamenti bancari disponibili) sarà pagato in un’unica soluzione, contestualmente al perfezionamento dell’operazione, mentre il restante 25% sarà corrisposto tramite la cessione di azioni Sabaf in portafoglio, per le quali è previsto un periodo di lock-up fino al 31 dicembre 2026.

Il prezzo di acquisto definitivo sarà determinato in funzione dell’Ebitda consuntivo 2022 del gruppo Pga e della posizione finanziaria netta alla data di perfezionamento dell’operazione: sarà inoltre riconosciuto ai venditori un possibile ulteriore aggiustamento del prezzo legato al raggiungimento di alcuni obiettivi. Andrea e Paolo Cennimo, in ogni caso, rimarranno alla guida di Pga in qualità di amministratori delegati. Il closing, che non è sottoposto a condizioni sospensive significative, è atteso entro la prima settimana di ottobre.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu