Rossi (Pd): ora ristori per disco e locali da ballo

andrea_rossi_pd

Scrive in una nota il parlamentare reggiano del Pd, Andrea Rossi: “Legge di bilancio 2022: è stato approvato un Ordine del giorno, a mia prima firma, che impegna il Governo a “valutare l’opportunità di attivare un tavolo con le rappresentanze del mondo dell’intrattenimento per un confronto immediato sulla pianificazione delle future riaperture e per definire gli adeguati ristori economici, nel primo provvedimento utile, anche per i tanti lavoratori coinvolti nella gestione e nell’organizzazione degli eventi che stanno subendo duramente gli effetti delle chiusure a causa dell’andamento epidemiologico”.

Considerato l’andamento epidemiologico e il continuo picco di nuovi casi che l’Italia sta subendo a causa della variante Omicron, con un tasso di incidenza molto alto anche nella gran parte dei Paesi Europei, si è mostrata indispensabile la chiusura fino al 31 gennaio 2022 di sale da ballo, discoteche e locali assimilati. Tuttavia, queste chiusure hanno messo in ulteriore difficoltà uno dei settori maggiormente colpiti dall’epidemia che impiega più di 200mila persone che non potranno lavorare senza percepire alcun tipo di ristoro dai gestori, agli artisti dalle orchestre al personale di sicurezza.

La quarta ondata della pandemia sta causando serie conseguenze al mondo dell’intrattenimento; l’ordine del giorno che abbiamo approvato oggi è un primo passo per ridare piena dignità a questo settore che continua a subire gravi perdite e a causa delle chiusure e restrizioni”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu