Reggio, lo Spi Cgil invita a firmare contro propaganda fascista e nazista

propaganda

Il Direttivo Provinciale dello Spi Cgil di Reggio Emilia ha approvato all’unanimità questa mattina un ordine del giorno con il quale si invitano iscritti e cittadini a recarsi presso il proprio comune di residenza per firmare il progetto di legge di iniziativa popolare promosso dal comune di Sant’Anna di Stazzema e denominato “Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggiantia fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti”.

“In questa difficile fase per il paese – sostiene Barbara Vigilante, della Segreteria Provinciale SPI CGIL – assistiamo purtroppo quotidianamente anche via social all’utilizzo di simboli che si richiamano a uno dei momenti più bui della storia del Novecento, nonché alla rivisitazione e al ridimensionamento del dramma che ne è conseguito.
Come rappresentanti di una generazione che ha ancora in parte vissuto questi eventi, siamo molto preoccupati che la crisi economica e sociale che stiamo attraversando possa produrre derive autoritarie.

Riteniamo pertanto che i valori fondanti della nostra Costituzione repubblicana, antifascista e antirazzista, debbano essere difesi quotidianamente.” Per questo Spi Cgil sente l’esigenza di sostenere l’iniziativa intrapresa dal Comitato promotore del Progetto di legge di iniziativa popolare e invita tutti i cittadini a recarsi presso il proprio comune di residenza e firmare.

Affinchè il progetto di legge arrivi in Parlamento è necessario raccogliere 50,000 firme, la scadenza è il prossimo 31 marzo.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu