Reggio. L’Anpi e il Pd: addio a Bruno Menozzi, ex partigiano, contribuì alla solidarietà col Mozambico

bruno_menozzi_art

Nei giorni scorsi ci ha lasciato Bruno Menozzi patriota della guerra di liberazione che collaborò, giovanissimo, con la 77” Brigata SAP che operava nella pianura reggiana.
Dopo la guerra il suo impegno politico, nel PCI, ebbe modo di esprimersi sia a livello locale che nazionale.
Col pensionamento decise di dedicare le sue energie all’attivita’ dell’ANPI reggiana. Negli anni ottanta fu tra i principali collaboratori del presidente Giuseppe Carretti per contribuire alla realizzazione delle navi della solidarieta’ col Mozambico.

L’ANPI provinciale stipulo’ un gemellaggio con l’associazione dei partigiani mozambicani e promosse, nel luglio del 1989, un importante spedizione di vestiario, materiale scolastico e attrezzi agricoli che coinvolse tante sezioni della provincia di cui Bruno Menozzi fu il principale animatore.

Negli anni successivi continuo’ a contribuire alla attivita’ dell’associazione ed a partecipare al dibattito politico con la storica decisione del 2006 di prevedere la possibilita’ di iscriversi anche ai non partigiani che condividevano l’azione associativa.

Importante e’ stato il suo concreto contributo dato all’ANPI caratterizzato da un grande pragmatismo e riservatezza senza mai rincorrere aspetti di visibilita’ personale.

L’ANPI lo ricorda con grande affetto e un con un abbraccio al fratello e ai figli.

Il ricordo di Gigliola Venturini (segretaria provinciale Pd Reggio Emilia) insieme a tutti coloro che hanno “lavorato” con lui.

Il compagno e amico Bruno Menozzi, di anni 92, da giorni ricoverato al Santa Maria Nuova, vinto da complicazioni cliniche, ci ha lasciato.
Una lunga vita contrassegnata da passione politica e militanza costante ma con uno stile sempre riservato che era la cifra della sua vera abnegazione e impegno generoso e gratuito.

La sua militanza nel PCI è iniziata subito dopo la Liberazione e, fino a che il fisico lo ha sorretto, durata fino ai giorni nostri. A Roma, presso la Direzione del PCI, per anni ha fatto parte del gruppo che si occupava della sicurezza di Nilde Iotti e del Segretario Palmiro Togliatti, dopo l’attentato.
Ha seguito con intelligenza e consapevolezza tutti i passaggi dal PCI partecipando e aderendo al PD.
Nella sua vita non c’è stata solo l’attività di partito, ma tanti altri impegni nel campo della solidarietà.

Vogliamo ricordare il suo contribuito, con importanti responsabilità organizzative, al “NOI CON VOI”, iniziativa del Comune di Reggio in collaborazione con ANPI, promossa dall’assessore Giuseppe Soncini negli anni 70/80, dedicata alla raccolta di prodotti alimentari, vestiario e attrezzature agricole, inviate in Mozambico con le due “Navi della Solidarietà”.

Ha lavorato tantissimi anni alle Latterie Cooperative Riunite, poi Giglio. E’ stato uno dei collaboratori più rappresentativi del gruppo volontari che prestavano la loro attività, indispensabile e preziosa, nella realizzazione concreta delle tante iniziative politiche , e un grande dirigente nell’organizzare la sicurezza alle Feste de l’Unità al Campovolo e in altri luoghi.

E’ stato partigiano nella 77 Brigata SAP “Fratelli Manfredi” e dalla Liberazione sempre presente nella quotidianità come negli appuntamenti più importanti .
Lo ricordiamo come grande persona, sempre disponibile, in prima fila con discrezione, ma al tempo stesso aperto, positivo, propositivo, instancabile.

Bruno non amava apparire, era un campione di modestia ma proprio per questo è stato un grande esempio per i giovani che lo hanno conosciuto e in cui riponeva tanta fiducia.
Ecco, questo era il Bruno Menozzi che abbiamo conosciuto e che vogliamo ricordare.
Esprimiamo il nostro sincero cordoglio alla famiglia, ai figli Marina e Nerio, al genero e al nipote, testimoniando loro la gratitudine di tutta la nostra comunità politica.

Ciao Bruno



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu