Reggio. La Lega: passa un bilancio comunale blindato. Nostre proposte, tutte bocciate

Sala del Tricolore Reggio Emilia

Scrive in una nota il gruppo consiliare della Lega in Sala del tricolore a Reggio Emilia sul bilancio appena approvato: “Dopo due giorni di maratona ed una discussione durata ben 18 ore si è conclusa in Sala del Tricolore la seduta sul bilancio comunale e sul bilancio dell’istituzione scuole e nidi d’infanzia.
Non sono mancati i toni piuttosto accesi e gli scontri politici, a volte anche sconfinati in giudizi etico-morali sui singoli consiglieri.
Come Lega ci riteniamo assolutamente orgogliosi del lavoro svolto in favore dei cittadini reggiani.
È bene evidenziare come il nostro gruppo consiliare abbia presentato ben 11 documenti tra ordini del giorno ed emendamenti al bilancio comunale, su temi cari ai nostri cittadini.
Nello specifico sono stati discussi 5 ODG al bilancio a firma LEGA per rimuovere le scritte e i graffiti che deturpano le mura del centro, per predisporre una app o un servizio online dedicato alla segnalazione di buche, per installare cartelli salva ciclisti sulle strade più pericolose, per realizzare un nuovo regolamento sui campi nomadi che superi gli stessi che, visto quando successo a Bibbiano è ancora più fondamentale, per implementare il fondo comunale dedicato alla realizzazione e manutenzione dei percorsi ciclopedonali extraurbani.
Sul fronte degli emendamenti invece, abbiamo cercato di incrementare le spese del Comune in favore della disabilità, della qualità dell’aria, dell’istruzione universitaria, dell’ordine pubblico e della sicurezza, della sviluppo del territorio agricolo, della manutenzione delle piste ciclabili. Tutte voci su cui il PD nel prossimo triennio investirà sempre meno o sono a 0.
Dispiace tuttavia vedere dalla maggioranza NO pregiudiziali nei nostri confronti visto che ha deciso di bocciare la quasi totalità dei documenti presentati, ad eccezione di due ODG per rimuovere le scritte e i graffiti sulle mura del centro storico e per installare cartelli salva-ciclisti sulle strade cittadine più pericolose.
Nonostante questo atteggiamento noi non molliamo e continueremo a lavorare intensamente in consiglio comunale per il bene della nostra città e dei nostri cittadini”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu