Reggio. Il Polo scolastico di Makallé ha una nuova palestra

palestra

Il Polo scolastico di via Makallé ha una nuova palestra a disposizione degli studenti e delle società sportive. Realizzata dalla Provincia di Reggio Emilia per un importo di 1,4 milioni – grazie un finanziamento da 695.000 euro del Miur e a un contributo dell’Asd Hockey prato Città del Tricolore, che la gestirà in orari extrascolastici – la nuova palestra è stata inaugurata questa mattina da presidente e vicepresidente della Provincia di Reggio Emilia, Giorgio Zanni ed Elena Carletti, insieme al dirigente dell’Ufficio scolastico regionale XI Reggio Emilia Paolo Bernardi, alla dirigente scolastica del “Pascal” Sonia Ruozzi, al vicepresidente della Federazione italiana Hockey (Fih) Marco Bonacini, all’architetto Annalisa Rosati del Ministero dell’Istruzione e a Veronica Bartoli, presidente della Pallacanestro Reggiana.

“E’ un investimento importante, tanto economico quanto sociale, che conferma il costante impegno della Provincia per le scuole superiori sul fronte della sicurezza, ma anche dell’impiantistica sportiva e, dunque, di tutte le società reggiane – ha detto il presidente Giorgio Zanni – Un investimento di cui siamo orgogliosi, frutto di una positiva collaborazione con il Ministero e con la società di hockey Città del Tricolore, che come tanti altri cantieri ha dovuto fare i conti con gli aumenti e la scarsa reperibilità delle materie prime, ma che oggi ci consente di mettere a disposizioni dei nostri ragazzi un altro luogo, bello ed efficiente, dove fare sport e costruire relazioni positive tra di voi”.

Sulla positiva collaborazione con la Provincia e le istituzioni scolastiche si è soffermata anche l’architetto Annalisa Rosati del Ministero dell’Istruzione, soddisfatta “per questo primo segno tangibile di un percorso iniziato da tempo, una bella palestra che dà conto degli sforzi fatti da tanti”. “Oggi la Provincia consegna al mondo della scuola, consegna anche a voi un bene pubblico di grande valore, un luogo dove fare sport, che non è solo svago, ma elemento fondamentale di educazione alla cittadinanza e strumento contro il disagio giovanile – ha detto rivolto agli studenti del Pascal il dirigente dell’Ufficio scolastico regionale XI Reggio Emilia Paolo Bernardi – Vi chiedo l’impegno ad utilizzarlo al meglio e mantenerlo nel modo migliore perché un bene pubblico non è di nessuno, ma è di tutti e dobbiamo averne cura come se fosse nostro”.

Concetti ripresi anche dalla dirigente del Pascal, Sonia Ruozzi, che ha ringraziato – oltre ad amministratori e tecnici della Provincia “per il costante confronto che ci ha permesso di realizzare questa bellissima struttura” – anche i “docenti di scienze motorie che quotidianamente rendono questa palestra luogo di crescita dei nostri ragazzi, contribuendo alla costruzione del curriculum della scuola”.

Il vicepresidente della Federazione italiana Hockey (Fih) – e presidente dell’asd Hockey prato Città del Tricolore, “che dal lontano 1958 avvicina i reggiani a questa disciplina, la quarta più praticata al mondo” – Marco Bonacini ha sottolineato “l’impegno della società sportiva, non solo economico, nel contribuire a realizzare un impianto davvero di eccellenza, con una pavimentazione elastica in linolwood in grado di ridurre del 40% i traumi alle articolazioni, ma soprattutto l’unica palestra di Reggio Emilia dotata di un campo di 40 metri per 20 con spazi di fuga regolamentari”.

Tra le tante società sportive che si alleneranno e giocheranno nel nuovo impianto, anche la Pallacanestro Reggiana, intervenuta con la presidente Veronica Bartoli: “Che sia basket, hockey, pallavolo o calcio a 5 non è importante – ha tra l’altro detto rivolta agli studenti – Quello che conta è che buttiate i cellulari e facciate sport, perché lo sport non solo vi fa bene, ma vi aiuta a crescere”.

Dopo il taglio del nastro insieme anche ai vertici di Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza e all’onorevole Ilenia Malavasi, fino a poche settimana fa vicepresidente della Provincia con delega all’Istruzione, e la benedizione da parte di don Giovanni Brembilla, una partita di pallacanestro – anche integrato (ovvero coinvolgendo anche ragazzi in carrozzina) – tra studenti e studentesse del Bus ha completato la cerimonia di inaugurazione.

La scheda. La nuova palestra ha una superficie complessiva di circa 1.500 metri quadrati, 1.010 dei quali con pavimentazione in linolwood per il terreno di gioco in grado di ospitare campi da hockey indoor, calcio a 5, pallavolo e basket, con spogliatoi e una tribuna da 98 posti a sedere. Sarà utilizzata in orario scolastico dagli studenti del Bus Pascal (consentendo alla Provincia un risparmio di circa 30.000 euro all’anno sul canone fino allo scorso giugno necessario per affittare altri spazi) e in quello extrascolastico gestito dalla Asd Hockey prato Città del Tricolore per le attività delle proprie squadre e di altre società sportive.

Progettata dallo Studio di ingegneria Guidetti-Serri, è stata costruita da un raggruppamento temporaneo di imprese costituito da Medea Costruzioni Generali srl di Reggio Emilia (mandataria), Uni-Edil srl di Langhirano e Aetisol Applicazioni elettriche termiche idrauliche solari sas di Milano (MI), mentre le opere di completamento sono state realizzate dalla Rekeep spa di Zola Predosa.

Il costo complessivo è stato di 1 milione e 403.700 euro, 1.043.700 dei quali per l’appalto principale finanziato con 695.000 euro attraverso il Decreto 607/2017 del Ministero dell’Istruzione e un contributo dell’Hockey prato Città del Tricolore di 328.700 euro. La Provincia, oltre ai rimanenti 20.000 euro, si è fatta carico anche di 360.000 euro per i completamenti (opere edili, sistemazioni e attrezzature).



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu