Reggio. Allo Spazio Gerra podcast un ‘Giretto ai Giardini pubblici’

giretto

Sabato 26 Settembre a partire dalle ore 17.00 lo Spazio Gerra organizza due eventi a cui intervengono l’assessora alla cultura Annalisa Rabitti e l’ assessora alle Politiche per la Sostenibilità Carlotta Bonvicini. Alle ore 17 si tiene “Un giretto ai giardini. Evento non domestico’’, presentazione del podcast dedicato ai giardini pubblici di Reggio Emilia. Il ritrovo avverrà in Piazza della Vittoria di fronte al monumento ai caduti. Al termine della presentazione, dalle ore 18.30, è la volta del finissage della mostra Natura Non Domestica con aperitivo e musica nel giardino interno di Spazio Gerra.

La presentazione del podcast “Un giretto ai giardini” prevede un’ora di immersione nel verde, nella storia, nei suoni dei giardini Pubblici di Reggio. Un’esperienza da vivere all’aria aperta direttamente all’interno degli stessi, alla scoperta, o meglio alla riscoperta, del Parco del Popolo. Spesso sottovalutati i giardini sono una delle principali aree completamente verdi del centro storico di Reggio Emilia e per questo da riscoprire e tutelare.Il podcast “Un giretto ai giardini” offre anche un viaggio nella storia stessa della città narrata attraverso i cambiamenti dell’architettura del parco: le statue e i monumenti che incontriamo durante il “giretto”. Il podcast è una vera e propria guida, sempre disponibile e ascoltabile gratuitamente dal sito www.alimentaricult.it, un giretto da godersi con le cuffie nelle orecchie. Monica Fantini, Attilio Marchesini e Ugo Pellini descrivono gli alberi del parco e le loro caratteristiche, la storia, le descrizioni e le spiegazioni dei monumenti situati all’interno del parco, con aneddoti e curiosità.

Si possono così scoprire gli alberi più antichi come il Cedro del Libano, presente all’interno del parco dal 1876, o ancora le Sofore del Giappone dei primi anni del ‘900. Molti anche i monumenti presenti all’interno dei giardini, come le statue delle 4 stagioni provenienti dalla Reggia di Rivalta o la statua dell’elefantino appartenuta all’antiquario Luigi Parmeggiani. La presentazione del podcast prevede oltre alla passeggiata ai giardini gli interventi degli attori della Compagnia Teatrale Mamimò che arricchiranno il programma con letture a tema nel verde del parco. Il podcast può essere ascoltato in streaming su www.alimentaricult.it
Subito dopo a partire dalle 18.30 nel giardino interno di Spazio Gerra (con accesso da Via Allegri o da Piazza XXV Aprile, 2) si svolge il finissage della mostra Natura Non Domestica negli Orti di Santa Chiara. L’esposizione open air, realizzata a cura di Valico Terminus (Giovanni Cervi e Nila Shabnam Bonetti), ha presentato le opere di tre artisti (DEM, Emanuela Ascari, Angela Viola) che con foto, illustrazioni e installazioni hanno proposto riflessioni sul tema sempre più sentito del rapporto tra uomo e natura. All’evento sarà presente la curatrice Nila Shabnam Bonetti.In In caso di maltempo l’evento è confermato. L’evento fa parte del programma di Alleanze Sostenibili di Equipe O2 ovvero Binario 49, MaMiMo Teatro Piccolo Orologio, Spazio Gerra e Phoresta, all’interno del progetto Shaping Fair Cities. Per informazioni : https://www.spaziogerra.it/programma

Vincitrici del bando Shaping Fair Cities promosso dal Comune di Reggio con la Fondazione E-35, le quattro associazioni – ICS/Spazio Gerra, Mamimò/Teatro Piccolo Orologio, Casa d’Altri/Binario49, Phoresta Onlus recuperano con questo “Giretto ai giardini” l’evento di chiusura previsto per lo scorso maggio, che prevede azioni di comunicazione e divulgazione di pratiche di sostenibilità ambientale, con riferimento agli SDGs-Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030 dell’Onu. In particolare il programma di sabato fa riferimento agli SDG 11 “Città e comunità sostenibili” e 13 “Lotta contro il cambiamento climatico”.
Proprio nel Parco del Popolo, con la sua alta densità di contenuti storici e presenze di interesse naturalistico, si integrano i temi della salvaguardia del patrimonio naturale.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu