Per la Green Week 60 studenti in visita a Iren

Pad Mancasale Reggio

Dal 2011 il festival Green Week di Parma affronta i temi più attuali legati alla green economy. La manifestazione comprende, tra le altre cose, anche un tour alla scoperta delle cosiddette “Fabbriche della sostenibilità“ e il Festival della Green Economy, evento che vede protagonisti nella città ducale i più importanti esponenti dell’economia, della finanza e delle istituzioni attenti ai temi ambientali.

Per l’occasione la multiutility Iren metterà a disposizione degli studenti due sue importanti fabbriche della sostenibilità: il Parco delle acque depurate (Pad) di Mancasale, a Reggio, e il termovalorizzatore situato presso il Polo ambientale integrato (Pai) di Parma, che contribuiscono alla cosiddetta multicircle economy.

Da depuratore a sorgente, quello reggiano si distingue come primo impianto di riuso delle acque in Emilia-Romagna. Grazie al trattamento terziario avanzato è possibile infatti il recupero e il riutilizzo delle acque reflue a beneficio dell’ambiente e delle aziende agricole limitrofe. Ogni ora l’impianto lavora circa 2,5 milioni di litri di acque reflue. L’impianto è anche un parco eco-industriale, aperto alla cittadinanza, in cui convivono attività lavorative e culturali: è dotato di un percorso pedonale a 10 tappe con segnaletica informativa e mappe ad alta accessibilità.

Il polo parmense, meglio conosciuto come Pai di Parma, è l’insieme di impianti progettati per lo smaltimento dei rifiuti. Il termovalorizzatore cogenerativo è nato dalle migliori tecnologie esistenti, selezionate a livello internazionale da Iren Ambiente, che ne ha curato la progettazione e la realizzazione e ne cura oggi la gestione. Ogni anno sono 160mila le tonnellate di rifiuti che vengono termovalorizzate e trasformate in energia elettrica (sufficiente per coprire il fabbisogno di 50mila famiglie) e in energia termica (in grado di riscaldare 14mila abitazioni), consentendo di risparmiare ogni anno circa 60mila tonnellate di anidride carbonica.


Martedì 6 e mercoledì 7 luglio saranno ospitati presso questi due impianti 60 studenti che partecipano a un progetto per la scoperta delle aziende d’eccellenza protagoniste dell’innovazione nel campo della sostenibilità: aziende che investono, anche come leva competitiva, su tematiche quali economia circolare, riuso, gestione dei rifiuti in ottica sostenibile e abbattimento delle emissioni, risparmio energetico e nuove forme di energia, nuove tecniche costruttive e sostenibilità dei mezzi di trasporto, responsabilità sociale e ambientale d’impresa.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu