Nel secondo trimestre volume d’affari del settore delle costruzioni in crescita: +6,9% rispetto al 2021

edilizia costruzioni gru parco

Nel secondo trimestre del 2022, secondo l’indagine congiunturale realizzata dalle Camere di commercio territoriali e da Unioncamere Emilia-Romagna, ha trovato conferma la robusta tendenza di crescita dell’industria delle costruzioni emiliano-romagnola, spinta in terreno positivo dai vari bonus nazionali nonostante i limiti di offerta (per quanto riguarda disponibilità di imprese, di lavoratori e di materiali), i notevoli incrementi dei listini dei prezzi e l’inizio di un’attività di controllo da parte pubblica.

Tra aprile e giugno scorsi la fase di recupero avviatasi nel primo trimestre dello scorso anno ha nuovamente accelerato il passo: il volume d’affari a prezzi correnti ha fatto registrare infatti un buon incremento rispetto allo stesso periodo del 2021 (+6,9%), dato che risulta ancor più significativo considerando che già dodici mesi fa la ripresa era stata piuttosto rilevante. Il volume d’affari del settore ha pienamente recuperato i livelli di attività dello stesso trimestre del 2018, rispetto al quale anzi risulta in rialzo del 6,7%.


A fine giugno la consistenza delle imprese attive nel settore delle costruzioni, che costituiscono l’effettiva base imprenditoriale, è risultata pari a 67.700 unità, con un’ulteriore accelerazione del trend di crescita; tanto che nel secondo trimestre del 2022 l’incremento è stato di 1.743 unità (+2,6%), grazie soprattutto agli evidenti benefici delle misure governative.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu