Modena. Berardi reagisce agli insulti di un tifoso, attimi di tensione. Poi si scusa sui social

Screenshot (1245)

Il Procuratore della Federcalcio, Giuseppe Chinè, ha aperto un procedimento nei confronti di Domenico Berardi. Lo apprende l’Ansa in ambienti federali. Finisce così sul tavolo della Procura la vicenda che ha visto il giocatore del Sassuolo protagonista della lite con alcuni tifosi che ieri dopo la partita di Coppa Italia con il Modena lo insultavano: il procuratore, acquisito agli atti il video diffuso sul web, ha avviato il procedimento “per il comportamento violento tenuto ai danni di un tifoso nei pressi dello stadio Braglia dopo la partita Modena-Sassuolo”

La vicenda. Alta tensione alla fine della partita di Coppa Italia vinta dal Modena 3-2 sul Sassuolo lunedì allo stadio Braglia. Nel piazzale appena fuori lo stadio il calciatore del Sassuolo e della nazionale, Domenico Berardi, ha reagito andando incontro ad alcuni tifosi gialloblu che lo avevano insultato mentre cercava di raggiungere la propria auto. Sono stati il secondo portiere del Modena, Narciso e alcuni addetti alla sicurezza, a trattenerlo prima che la situazione degenerasse. Un momento del litigio ripreso in un video è stato pubblicato su Twitter dal direttore di Sportitalia Michele Criscitiello.

Poco dopo calciatore del Sassuolo si è poi scusato su Instagram per quanto accaduto: “Ci tengo a scusarmi per quanto successo oggi all’uscita dallo stadio dopo la partita contro il Modena. Siamo dei professionisti e soprattutto dobbiamo essere degli esempi per i più giovani ed i bambini. Oggi agli occhi di tutti non ho avuto un comportamento tale. Questo perché sono state toccate in maniera gratuita le cose a me più care come la famiglia, mia moglie e mio figlio fuori dal campo che mi hanno ferito in maniera profonda. Rinnovo le mie scuse anche al tifoso della squadra avversaria”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu