Vaccini, ok a Moderna per età 12-17 anni

vaccino Moderna in scatola

La commissione tecnico-scientifica dell’Aifa (l’Agenzia italiana del farmaco) ha approvato l’estensione dell’utilizzo del vaccino Spikevax contro il nuovo coronavirus anche per la fascia di età compresa tra i 12 e i 17 anni, accogliendo pienamente il parere espresso in precedenza dall’Agenzia europea per i medicinali (Ema).

Secondo la commissione, infatti, i dati disponibili dimostrano l’efficacia e la sicurezza del vaccino a mRNA (Rna messaggero) prodotto dall’azienda statunitense Moderna anche sui soggetti minorenni. Da oggi, dunque, ragazzi e ragazze tra i 12 e i 17 anni potranno contare su un altro vaccino a loro disposizione, dopo che nei mesi scorsi per tale fascia d’età era già stato autorizzato il vaccino di Pfizer.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu