La reggiana Albertina Soliani è vicepresidente nazionale dell’Anpi

albertina_soliani

Si è tenuta la prima riunione del Comitato Nazionale dell’ANPI dopo la morte della presidente Carla Nespolo, deceduta il 5 ottobre scorso a causa di una grave malattia. Il suo mandato, caratterizzato dalla strenua difesa dei valori della Costituzione nel pluralismo delle ideee e dal lavoro unitario con tante organizzazioni, ha contribuito con passione e intelligenza a dare attuazione al mandato congressuale del 2016.

Il Comitato Nazionale ha eletto, alla unanimità, nuovo presidente Gianfranco Pagliarulo già vice presidente e dal 2015 direttore del periodico dell’ANPI Patria Indipendente. Vice presidente vicario è stato nominato Carlo Ghezzi, responsabile della organizzazione.

Nel rinnovo degli organi dirigenti, che rimarranno in carica fino al Congresso nazionale previsto nel 2021, il Comitato Nazionale ha eletto anche nuovi vice presidenti tra cui la presidente dell’Istituto Cervi, Albertina Soliani, già nel Consiglio nazionale dell’Associazione partigiani. Si e’ trattato di un importante riconoscimento dell’importante lavoro svolto in questi anni di presidenza dell’istituto reggiano per trasmettere e attualizzare la memoria dei Cervi e resistenziale.

L’ANPI di Reggio Emilia, nel ricordare con commozione la scomparsa della presidente Carla Nespolo, esprime soddisfazione per le decisioni assunte unitariamente in un momento di grave difficoltà sanitaria e in un contesto di forte tensione sociale e politica. È necessario l’impegno di tutte le forze democratiche per superare questa situazione di emergenza, per evitare un ulteriore degrado della condizione sociale ed economica degli italiani, per fermare ogni tentativo di infiltrazione delle forze eversive.

L’ANPI non mancherà di dare il proprio apporto alle battaglie per difendere la democrazia, per sconfiggere chi fomenta odio e violenza e per l’attuazione dei principi costituzionali.

Gianfranco Pagliarulo, nato a Bari nel 1949, aveva assunto dal 1970 incarichi nella federazione milanese del Pci, per poi passare alla Fiom ed essere eletto nel 2001 senatore nelle file dell’Ulivo. Ai ruoli sindacali e politici, ha affiancato anche la direzione giornalistica di diversi notiziari.

Albertina Soliani, nata a Boretto, è laureata in pedagogia ed è stata insegnante e direttrice didattica. Segretaria provinciale del Partito Popolare Italiano, ha ricoperto la carica di sottosegretario alla Pubblica Istruzione nel primo Governo Prodi. Tra il 2001 e il 2013 è stata senatrice per l’Ulivo e dal 2015 è presidente dell’Istituto Cervi.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu