L’11 dicembre un seminario pubblico di Europa Verde e Coalizione Civica sul nuovo Pug di Reggio

inizaitiva pug

Lo scorso 7 ottobre la giunta comunale di Reggio ha depositato – come previsto da una legge regionale del 2017 – il nuovo Piano urbanistico generale (Pug), lo strumento per delineare le future scelte strategiche di assetto e sviluppo del territorio reggiano: si tratta della base della pianificazione territoriale e settoriale con la quale il Comune disciplina l’utilizzo e la trasformazione del territorio, definisce il sistema insediativo, le salvaguardie e le invarianti naturali, ambientali e paesaggistiche.

Il nuovo strumento urbanistico introduce alcuni obiettivi generali di assoluta novità: tra questi il contenimento del consumo di suolo, il sostegno alla rigenerazione urbana, la tutela e la valorizzazione del territorio nelle sue caratteristiche ambientali e paesaggistiche che favoriscono il benessere umano, la conservazione della biodiversità e degli habitat naturali.

Entro il 27 dicembre cittadini e imprese potranno prendere visione degli elaborati del Pug in versione digitale sul sito del Comune, oppure di persona (su appuntamento) presso il Servizio comunale di rigenerazione urbana, per presentare osservazioni e contributi. All’inizio del 2022 il Pug sarà adottato dal consiglio comunale, mentre l’approvazione definitiva è prevista per il prossimo autunno.

In vista di queste scadenze, Europa Verde e Coalizione Civica hanno organizzato un seminario pubblico di studio e di analisi per approfondire meglio gli aspetti più rilevanti del nuovo strumento urbanistico cittadino e individuarne i punti di forza e le eventuali criticità: l’appuntamento è per sabato 11 dicembre alle 9.30 ai chiostri di San Pietro di Reggio con gli architetti Ezio Righi e Piero Cavalcoli.

A introdurre i lavori della mattinata sarà Duilio Cangiari, portavoce di Europa Verde: “Abbiamo letto che nel piano urbanistico è stato inserito l’ambizioso obiettivo della riduzione del 55% delle emissioni di gas serra al 2030 e la neutralità carbonica al 2050, in linea con gli obiettivi europei e nazionali. Giudichiamo positivamente questo assunto, ma vorremmo capire come e con quali azioni concrete questo obiettivo verrà raggiunto nella nostra città”.

“Abbiamo inoltrato a professionisti e associazioni l’invito a partecipare numerosi all’evento dell’11 dicembre”, hanno aggiunto i consiglieri comunali di Coalizione Civica Fabrizio Aguzzoli e Dario De Lucia: “Vogliamo discutere in maniera aperta del Pug, il documento più importante per la pianificazione del territorio. Abbiamo capito in questi mesi che tutto è passato sotto traccia e neanche gli stessi ingegneri, architetti e geometri erano a conoscenza che il Pug è stato depositato in Comune dal 7 ottobre. Per questo è assolutamente necessario attivare un dibattito, non solo per addetti ai lavori, che deve avere come oggetto il nuovo piano urbanistico e la Reggio del prossimo decennio”.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu