I No Green pass sabato scendono ancora in piazza a Reggio

corteo_a

Alla luce delle ulteriori misure restrittive messe in campo dal Governo, quali l’obbligo vaccinale per i soggetti over 50 e il personale universitario fino al 15 giugno, l’estensione dell’uso del Green pass rafforzato per accedere a servizi e attività alberghiere e di ristorazione, fiere, impianti di risalita, piscine, centri sportivi e benessere, centri culturali, ricreativi e sociali e mezzi di trasporto, come anche di quello base per servizi alla persona e uffici pubblici, postali, bancari e attività commerciali, il gruppo “No Green Pass – Reggio Emilia”, con la partecipazione del gruppo “Scuola Libertà e Costituzione”, scende in piazza al grido di “La verità ci salverà”, organizzando una grande manifestazione contro Green pass e Super Green pass, al fine di contribuire a invertire la narrazione dominante, denunciare la privazione delle libertà costituzionali e arrivare all’abolizione di tutte le restrizioni.

L’appuntamento, che vede la straordinaria partecipazione di Riccardo Rocchesso, fondatore e presidente di “100 Giorni da Leoni”, Michele Giovagnoli, Riccardo Paccosi e Angelo Distefano de “Le partite IVA”, è per questo sabato, alle 14.30, in piazza Martiri del 7 luglio, a Reggio Emilia. Seguiranno interventi di altri gruppi e altre testimonianze. La manifestazione si concluderà con il consueto corteo per le vie di Reggio.

“Siamo orgogliosi di ospitare a Reggio Emilia i protagonisti del programma di libera informazione ‘100 Giorni da Leoni’ – afferma Paolo Gauci, portavoce del gruppo ‘No Green Pass Reggio Emilia’ -. Dopo la pausa natalizia, la protesta reggiana torna così a far sentire il suo ruggito attraverso questo grande evento”.

“100 Giorni da Leoni” è un programma dove s’incontrano la libera informazione e una nuova politica, un piccolo spazio di libertà, uno degli ultimi rimasti sul web e sui social.



Non ci sono commenti

Partecipa anche tu